Cronaca Centro / Viale Giacomo Leopardi

«La sicurezza non si fa coi giardinieri»: polemica sul taglio delle siepi per contrastare lo spaccio di droga

Alessando Venanzi, capogruppo del Pd in Consiglio Comunale, ha criticato la scelta del sindaco di Udine Pietro Fontanini di tagliare le siepi per contrastare lo spaccio di droga

Le aiuole dove sono state tagliate le siepi di via Leopardi, a Udine

Nei giorni scorsi il Comune di Udine ha comunicato di aver sfalciato le siepi di via Leopardi, con l'intento di limitare le attività di spaccio segnalate in zona. A commentare la decisione è il consigliere comunale e capogruppo del Pd in Consiglio a Udine, Alessandro Venanzi. 

«Fontanini non può pensare di mettere in campo i giardinieri per dare sicurezza ai quartieri di Udine: questa è la cifra del suo fallimento come amministratore. Siamo ormai oltre la soglia del ridicolo se un sindaco s'illude di fermare lo spaccio usando il decespugliatore, quando invece per certe situazioni incancrenite della città occorrerebbero misure di eradicazione e prevenzione ben più incisive. Abbiamo chiesto più volte che il sindaco si attivasse in stretto coordinamento con la Questura per dislocare uomini e mezzi, fare reali politiche di intervento che fungano da deterrente per i malintenzionati e rassicurino la popolazione. Se necessario Fontanini rilegga il suo programma elettorale e si chieda perché non ha piazzato un presidio permanente come prometteva».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La sicurezza non si fa coi giardinieri»: polemica sul taglio delle siepi per contrastare lo spaccio di droga

UdineToday è in caricamento