Latterie Friulane in crisi: i lavoratori si mobilitano per il posto di lavoro

Lunedì 16 Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato una manifestazione con volantinaggio sulla strada statale Pontebbana. In pericolo minimo 100 posti di lavoro sui 200 totali

Una manifestazione con volantinaggio sulla statale Pontebbana lunedì 16 dicembre a partire dalle 10.15, indetta da Cgil, Cisl e Uil, per tutelare i lavoratori del consorzio caseario "Latterie Friulane". I sindacati invitano tutta la popolazione a partecipare.

E' questa una delle prime reazioni concrete alla situazione di incertezza dettata dalla recenti dichiarazioni del direttore generale Franco Odorico - in relazione al momento di difficoltà dell'azienda e all'ingresso di un nuovo socio -, che ha recentemente dichiarato al Messaggero Veneto "il personale andrà toccato, ma dire quanto è prematuro. Dipenderà dal tipo di sinergie che si creeranno, da quali produzioni si manterranno nello stabilimento. E in ogni caso, sui dipendenti bisognerà intervenire, chiunque sarà il nostro partner".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la struttura, attorno alla quale girano voci di un interessamento del gruppo bolognese Granarolo, girano voci di un ridimensionamento di personale attorno alle 100 unità (200 sono i lavoratori totali).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento