menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi della trevigiana Panto, la situazione delle controllate friulane

I dipendenti del gruppo con sede a San Biagio di Callalta (TV) hanno proclamato ieri uno sciopero a oltranza invocando certezze per il futuro. Alla stessa domanda vorrebbero una risposta i dipendenti friulani di Free TV e Hobles

Da ieri è sciopero a oltranza a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso. I 120 dipendenti del Gruppo Panto chiedono certezze sul loro futuro, al momento molto nebuloso.

LO SCIOPERO DEI DIPENDENTI PANTO A TREVISO

La notizia rimbalza forzosamente anche in Friuli, dove al Gruppo fanno capo l'emittente Antenna 3 Nord Est - Free Tv e la Hobles di San Pietro al Natisone, specializzata in infissi in legno lamellare su misura.

La situazione della tv è da tempo concitata, e di recente i giornalisti e gli operatori hanno scioperato "per la difesa del posto di lavoro e per il rispetto dell’elementare diritto alla corresponsione di uno stipendio per il lavoro prestato”. In aprile furono concordati con l’editore, al Ministero del Lavoro, i contratti di solidarietà, ma gli accordi non sono stati rispettati, con il protrarsi del ritardo dei pagamenti di 4 mensilità e con fantasiosi rimedi di finanza creativa proposti per sistemare le cose.

Alla Hobles la situazione è migliore, ma non rosea. Come ci ha riferito Roberto Di Lenardo della CGIL di Udine su 27 persone assunte 10 stanno lavorando con una discreta continuità, mentre gli altri sono in cassa integrazione. Anche qui si sono registrati alcuni problemi di gestione finanziaria, ma sono stati risolti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento