menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I dipendenti CoopCa, solidali con il Cda

I dipendenti CoopCa, solidali con il Cda

Crisi della Coopca: niente commissario, il Cda rimane in carica

Il tribunale rifiuta la rigetta della Procura della Repubblica. Il consiglio di amministrazione resta dunque in carica, per proseguire la redazione del piano concordatario

"Non c’è contezza di illeciti" dopo l'ammissione al concordato preventivo, e in ogni caso c’è stato un rimpasto nel Consiglio di amministrazione. Lo sostiene il Tribunale di Udine nel provvedimento con cui ha sciolto la riserva, rigettando l'istanza di nomina di un commissario giudiziale avanzata dalla Procura di Udine per il caso CoopCa Tolmezzo. Secondo i giudici in sostanza, da quanto si è appreso, la nomina di un commissario giudiziale in questa fase della procedura non sarebbe lo strumento giuridicamente corretto.

Lo si apprende da fonti interne all’azienda. Il consiglio di amministrazione resta dunque in carica, per proseguire la redazione del piano concordatario. La Procura udinese aveva motivato la propria istanza di gestione commissariale con la scarsa fiducia nell'operato degli attuali amministratori, ma i magistrati del Tribunale non sono stati del medesimo parere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento