Emergenza A4, ecco i soldi per potenziare le forze dell'ordine nei giorni di crisi

Per quest'anno verranno utilizzati dei fondi di Autovie Venete. Dal 2019 al 2020 toccherà alla Regione saldare i conti

Entro breve i Comuni attraversati dal traffico in uscita dall’autostrada in seguito a chiusure o eventi particolarmente critici, potranno potenziare le forze in servizio sulla viabilità esterna, servendosi di personale aggiuntivo e appositamente formato. Referente per tutte le amministrazioni coinvolte sarà il Comune di Latisana. La misura è  stata predisposta per sanare, almeno in parte, situazioni di estrema difficoltà come quelle che si sono verificate anche ultimamente, nel caso dell'incidente di San Giorgio di Nogaro con risvolti tragici.

Chi paga?

Il costo dell’operazione sarà coperto, su disposizione del Commissario straordinario per l’emergenza in A4, per quest’anno con fondi di Autovie Venete, mentre per il 2019 e 2020 da risorse della Regione Friuli Venezia Giulia. Lo strumento utilizzato, che tecnicamente  si chiama “accordo di cooperazione pubblico-pubblico ”, è stato illustrato dal presidente della Concessionaria Maurizio Castagna durante il Consiglio di Amministrazione che si è riunito oggi a Trieste. 

Castagna

«Nella sostanza – ha spiegato Castagna – è previsto che il Commissario delegato per l’anno in corso e la Regione Friuli Venezia Giulia per gli anni successivi  (fino al 2020) rimborsino agli Enti Locali e a Fvg Strade) i maggiori oneri finanziari derivanti dal potenziamento del servizio di Polizia Locale». «L’impegno che l’accordo pone direttamente in capo alla società – ha precisato Castagna – è sostanzialmente quello di fornire agli enti locali tutto il supporto informativo indispensabile per la gestione dei percorsi alternativi e nella copertura degli oneri economici connessi all’allungamento dei tempi di presidio delle strade esterne all’asse autostradale, nell’ambito delle tratte di propria competenza, in relazione a quanto già contenuto nei Protocolli sottoscritti con le Prefetture». 

Autovie

L’impegno economico di cui Autovie si farà carico – in virtù di quanto disposto dal Commissario per una situazione che è di emergenza nell’emergenza -  sarà di circa 200 mila euro. Approvato dal Consiglio l’accordo, una volta perfezionati gli ultimi dettagli, sarà reso operativo. Nella seduta di oggi, il presidente ha anche aggiornato i Consiglieri sulla situazione della viabilità e sulle attività pianificate per gestire l’emergenza traffico e l’esodo estivo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pulizie

Altri punti all’ordine del giorno l’affidamento di due appalti: il servizio di pulizia e quello di raccolta e smaltimento rifiuti, suddiviso in tre diversi lotti. Il primo, il cui importo complessivo a base d’asta era di 2 milioni 360 mila 560 euro è stato affidato a Gsa – Gruppo Servizi Associati spa, mentre il secondo, il cui importo era di 1 milione 343 mila 573 euro è stato assegnato a Ciclat Trasporto e Ambiente; Comu srl; Snua srl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento