Crack Euroservice: assolti pienamente Stefani e Cavaliere

I due esponenti veneti della Lega Nord sono stati ritenuti estranei alle imputazioni della pubblica accusa, che per loro aveva chiesto una condanna a un anno e tre mesi di reclusione

Il tribunale di Udine

Il giudice del tribunale di Udine, Francesca Feruglio, ha assolto oggi i due esponenti leghisti veneti, il senatore Stefano Stefani, 71 anni di Costabissara (Vicenza) e l'ex presidente del Consiglio regionale Veneto Enrico Cavaliere, 51 anni di Mestre, dalle accuse di bancarotta semplice patrimoniale per il crack Euroservice di Udine.

Secondo l'accusa la società friulana avrebbe movimentato i finanziamenti friulani destinati alla Ceit di Montegrotto Terme, deputata a costruire il complesso turistico ''Skipper Residence'' di Umago in Croazia, soprannominato il paradiso di Bossi. Il giudice, però, ha accolto le richieste dei difensori degli ultimi due imputati rimasti nel filone udinese dell'inchiesta e li ha ritenuti estranei da coinvolgimenti, assolvendoli per non aver commesso il fatto. L'accusa aveva chiesto invece una condanna a 1 anno e 3 mesi di reclusione per entrambi.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento