menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Cospalat FVG: Zampa sottoposto all'obbligo di firma

L'ex presidente del consorzio caseario gode dell'affievolimento delle misure restrittive, passando dai domiciliari al nuovo obbligo

Renato Zampa, l’ex presidente del consorzio Cospalat del Friuli Venezia Giulia, coinvolto nello scandalo del latte tossico, ha ottenuto il beneficio dell’obbligo di firma, per tre volte a settimana, dal Gip del tribunale di Udine Francesco Florit.

Zampa era stato arrestato il 21 giugno e dopo 13 giorni di carcere aveva ottenuto i domiciliari. Si era dimesso dall’incarico di presidente del consiglio di amministrazione del consorzio proprio in seguito all’inchiesta.

Il Pm Marco Panzeri aveva dato parere favorevole all’affievolimento della misura richiesto dal difensore di Zampa dopo l’ultimo interrogatorio reso lunedì scorso in Procura della Repubblica a Udine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento