Il parroco paragona le cosce delle giovani parrocchiane a quelle dei maiali

Polemiche a Resia per un volantino firmato da don Alberto Zanier, vicario parrocchiale del paese, che scrive di "mancanza di rispetto"

La chiesa di Santa Maria Assunta a Prato di Resia

«Mancanza di rispetto verso il corpo della donna, verso gli altri e verso il sacerdote». Insomma, verso un po’ tutti. È quanto sostiene don Alberto Zanier, 30enne vicario parrocchiale a Resia, riguardo alle sue parrocchiane, accusandole di esibire le loro cosce in chiesa e paese — «che fanno la loro comparsa al di sotto di mini troppo mini» —come si esibiscono i prosciutti DOP a San Daniele. Per esprimere la sua teoria Zanier ha scelto il foglio parrocchiale, chiedendosi dove sia la dignità femminile e parlando di mancanza di rispetto della morale cattolica anche in campo sessuale. 

Il volantino firmato dal sacerdote

resia-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta da un’acquasantiera, muore a 7 anni

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

  • Incidente mortale in piazzale D'Annunzio, perde la vita una donna

Torna su
UdineToday è in caricamento