Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Corpus Domini degli eccessi: ecco la "notte brava" degli austriaci a Lignano tra assembramenti e vandalismo

Se la Pentecoste è passata in sordina, il Corpus Domini invece recupera tutto. L'orda dei tedeschi giunta a Lignano per la consueta festività si è fatta sentire tra assembramenti, zero mascherine, urbiachezza e danni agli arredi urbani. Dal Kleine Zeitung arriva però la "bacchettata" sugli eccessi dei giovani austriaci nella località marittima

La giornata dei festeggiamenti per il Corpus Domini degli austriaci a Lignano comincia non esattamente alle prime luci dell'alba. Orario in cui, con maggior probabilità si è chiusa la festa della serata precedente.

Ma quando comincia, comincia per proseguire ciò che si era iniziato: caraffe di super alcolici in spiaggia alle 11 del mattino, musica a tutto volume e stati di eccitazione sono solo alcuni dei lasciti di una nottata che ha lasciato i segni in tutta Lignano.

Se dalla Pentecoste, la località marittima friulana, se l'era cavata con alcune sanzioni per urbiachezza e violazione delle normative anti-Covid, oggi invece si torna "ai vecchi tempi". 

Gli episodi

Ubriachezza molesta, danneggiamenti agli arredi urbani, schiamazzi, atti osceni in luogo pubblico e atti vandalici: è stato questo il Corpus Domini degli austriaci a Lignano. Un risveglio, tra l'altro, anche all'insegna dell'inciviltà con diversi rifiuti abbandonati lungo le strade della festa in particolare in zona City e lungo le spiagge.

Una notte di fuoco anche per le forze dell'ordine impegnate nel limitare i danni degli eccessi. Nella notte tra sabato e domenica è stato disposto un importante dispiegamento di Carabirnieri, agenti della Polizia Locale e pattuglie in arrivo anche da Udine per controllare la situazione.

I giornali tedeschi

Come era successo anche in precedenza, la bacchettata agli eccessi austriaci arriva proprio dal giornale di "casa loro".

"Kleine Zeitung", ancora una volta, lancia la frecciatina "Sembra che i giovani austriaci vogliano recuperare il terreno perso - scrive il quotidiano online -.Come ai vecchi tempi, i ragazzi hanno approfittato dell'occasione per tornare in Italia nel primo lungo weekend utile e prendere d'assalto Lignano".

Insomma, una Pentecoste Bis inaspettata come accadeva nel pre-pandemia, un turismo sicuramente necessario per la località balneare, ma che, come ribadisce anche il Sindaco Luca Fanotto, deve semrpe essere all'insegna del rispetto delle regole e del vivere civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corpus Domini degli eccessi: ecco la "notte brava" degli austriaci a Lignano tra assembramenti e vandalismo

UdineToday è in caricamento