Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca San Rocco / Via Cecilia Gradenigo Sabbadini

Coronavirus, la Protezione civile dà il via ai piani comunali di emergenza

Lo ha deciso la Regione, al termine del comitato operativo del pomeriggio di domenica

La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia ha chiesto ai Comuni l'attivazione del Piano comunale di emergenza a livello di "attenzione" per far fronte all'emergenza Coronavirus. Si tratta del primo dei livelli previsti, precedente a quello di preallarme e allarme. Lo ha deciso la Regione, al termine del comitato operativo del pomeriggio di domenica.

Sul portale pianiemergenza.protezionecivile.fvg.it è stato richiesto di indicare il numero di telefono attivo sulla funzione "Assistenza alla popolazione" verso cui la Sala operativa regionale (Sor) inoltrerà le richieste dei cittadini. Il Piano comunale di emergenza, come previsto dal cosiddetto "metodo Augustus", utilizzato dal Sistema di Protezione civile per gestire le situazioni di emergenza, individua la reperibilità di un funzionario del Comune che dovrà gestire le problematiche particolari della popolazione sensibile (anziani, bambini, diversamente abili) e dialogare con le autorità preposte sullo stato di necessità delle persone.

Alle ore 17 di ieri i Comuni che hanno risposto e hanno adottato lo stato di attenzione erano 42. Di questi 7 hanno proceduto ad attivare l'intero Centro operativo comunale (Coc), di cui i sindaci si avvalgono per la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e assistenza alla popolazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Protezione civile dà il via ai piani comunali di emergenza

UdineToday è in caricamento