menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fedriga, tutti i negozi chiusi anche a Pasquetta

Lunedì 13 aprile tutte le attività commerciali resteranno chiuse a eccezione delle farmacie, parafarmacie e delle edicole

Nella giornata di Pasquetta, lunedì 13 aprile, tutte le attività commerciali della regione resteranno chiuse a eccezione delle farmacie, delle parafarmacie, delle edicole e degli esercizi nelle aree di servizio situati lungo la rete autostradale e a servizio di porti e interporti. Questo quanto deciso dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

La decisione

Il governatore ha firmato oggi una nuova ordinanza che prevede ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da coronavirus. A integrazione dell'ultima ordinanza dello scorso 3 aprile, che aveva disposto la chiusura di tutte le attività commerciali nella giornata di domenica, il nuovo provvedimento stabilisce la chiusura anche per la giornata di lunedì 13 aprile.

No assembramenti

Alla base della decisione presa, la considerazione che la festività del Lunedì dell'Angelo possa portare a ulteriori assembramenti di persone non strettamente giustificati dall'esigenza di acquistare beni alimentari.

Trasporto pubblico

La nuova ordinanza, inoltre, contiene un ulteriore obbligo: a chiunque acceda ai servizi di trasporto pubblico automobilistico, ferroviario e marittimo, oltre per chi utilizza i taxi, è necessario mantenere la distanza interpersonale di sicurezza. Inoltre, è obbligatorio indossare la mascherina o, comunque, una protezione a copertura di naso e bocca e di ogni altra precauzione per evitare il contagio da coronavirus.

Le sanzioni

L'inottemperanza della nuova ordinanza comporta l'applicazione delle sanzioni di cui all'art. 4 del decreto legge 25 marzo 2020 n. 19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento