Il cordoglio regionale e nazionale per la morte dei due poliziotti uccisi

Tutto il mondo della politica regionale e non solo si è espresso in vicinanza alle famiglie dei due agenti che ieri hanno perso la vita in una sparatoria all'interno della Questura di Trieste

Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due poliziotti morti durante la sparatoria nella Questura di Trieste

Dalla politica nazionale a quella locale, dalle associazioni di categoria ai privati cittadini. Il cordoglio per la morte di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i due poliziotti uccisi ieri a Trieste, arriva da tutta Italia.

I messaggi della politica regionale

Lo choc è di tutti, a cominciare dalla città di Trieste dove il sindaco Roberto Dipiazza ha proclamato lutto cittadino, apoggiato dal governatore della Regione Fvg Massimiliano Fedriga. "Il Friuli Venezia Giulia si stringe attorno alle famiglie dei due agenti uccisi e si unisce al lutto cittadino proclamato dal sindaco di Trieste", ha dichiarato il presidente regionale.

In seno al Consiglio regionale  la solidarietà e i messaggi di vicinanza sono giunti da tutti i partiti rappresentati. 

"Accadimenti che generano una profonda rabbia e allo stesso tempo un'enorme tristezza". Con queste parole il capogruppo di Progetto FVG per una Regione Speciale/Ar, Mauro Di Bert commenta i fatti di sangue di Trieste.

"Non ci sono parole per esprimere il dolore che  proviamo di fronte alle vite spezzate di due servitori dello Stato". Lo affermano i consiglieri regionali Alessandro Basso, Claudio Giacomelli e Leonardo Barberio di Fratelli d'Italia.

 "Proviamo sconcerto e un immenso dolore per la tragedia avvenuta alla Questura di Trieste: siamo vicini alle famiglie dei due poliziotti che hanno perso la vita e alla Polizia di Stato". Lo comunica il Gruppo consiliare regionale di Forza Italia

I consiglieri regionali del Gruppo consiliare del Patto per l'Autonomia, Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli, colpiti dal gravissimo episodio avvenuto a Trieste nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre, esprimono il proprio cordoglio e la loro vicinanza alle famiglie degli agenti
di Polizia uccisi.

"Ci uniamo al lutto cittadino proclamato dal sindaco di Trieste e ci stringiamo alle famiglie dei due agenti uccisi nella sparatoria davanti alla questura di Trieste". A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello.

Massima solidarietà alle forze dell'ordine viene espressa dal Gruppo Lega in Consiglio regionale. "Con grande sgomento apprendiamo dell'evento tragico che è avvenuto nella nostra regione in queste circostanze non possiamo che esprimere la piena vicinanza del Gruppo Consiliare della Lega alle famiglie dei due poliziotti che hanno perso la vita nello svolgimento del proprio lavoro".

I parlamentari e il Gruppo in Consiglio regionale del MoVimento 5 Stelle del Friuli Venezia Giulia esprimono dolore e sconcerto. "In questo momento - affermano i deputati Sabrina De Carlo e Luca Sut e i consiglieri Ilaria Dal Zovo, Andrea Ussai, Mauro Capozzella e Cristian Sergo - le uniche parole che si possono pronunciare sono di solidarietà alle famiglie delle vittime e alla Polizia di Stato".

"Con profonda emozione e dolore esprimo la più forte  vicinanza alle famiglie e alla Polizia di Stato per la tremenda tragedia avvenuta 
oggi in Questura a Trieste. I poliziotti uccisi e feriti barbaramente nell'esercizio del dovere sono autentici eroi. A loro va tutta la nostra affranta riconoscenza
", le parole di Furio Honsell di Open Fvg.

Fuori dalla politica

"Esprimiamo, a nome dei sindacati che rappresentiamo e di tutto il mondo del lavoro regionale la nostra vicinanza alle famiglie degli agenti uccisi a Trieste e ai lavoratori della polizia, che un’altra volta pagano il prezzo più alto alla dedizione con cui continuano a svolgere, nonostante la forte carenza di personale e di mezzi, il loro fondamentale ruolo a tutela della sicurezza dei cittadini e del territorio. Al cordoglio si unisce la preoccupazione per una violenza che colpisce in modo inaspettato una regione non avvezza a tragedie di questa portata, che non possono non creare allarme e insicurezza tra i cittadini. È in momenti come questi, però, che una comunità deve saper ritrovare compattezza e unirsi nei valori della civile convivenza e della legalità", questa la nota dei segretari generali di Cgil-Cisl-Uil.

"A nome di tutta la Confcommercio del Friuli Venezia, e certi di rappresentare imprese e collaboratori del commercio, del turismo e dei servizi, mi stringo alle famiglie, ai colleghi di lavoro e alla comunità triestina, sconvolti per la morte dei due agenti caduti durante l’espletamento del servizio. Una tragedia che ci addolora profondamente anche per l’enorme rispetto che portiamo da sempre a una categoria il cui impegno è fondamentale a garanzia della sicurezza dei cittadini e degli operatori economici. Un impegno da servitori dello Stato, svolto in condizioni mai agevoli", le parole di Giovanni Da Pozzo, presidente Confcommercio Fvg.

“Cordoglio e vicinanza ai familiari e ai colleghi dei due poliziotti uccisi a Trieste”. Lo esprime Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo, il sindacato autonomo dei Vigili del Fuoco, insieme a Damjan Nacini segretario Conapo per il Friuli Venezia Giulia. “Non ci stancheremo mai di chiedere investimenti da parte dello Stato nel settore della sicurezza Coloro che sono al servizio dello Stato per garantire la sicurezza dei cittadini – aggiungono i sindacalisti del Conapo – siano Forze dell’ Ordine o Vigili del Fuoco, vanno tutelati con una formazione costante e con mezzi e attrezzature all’ avanguardia. Ma vanno anche protetti dai balordi con la consapevolezza di pene certe ed esemplari che oggi sappiamo essere una chimera in Italia. Altrimenti chi rappresenta lo Stato muore due volte, una per mano di balordi e una per mano di uno Stato incapace di tutelare i suoi servitori”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Più di 5mila i truffati dalle manutenzioni antincendio

Torna su
UdineToday è in caricamento