menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Badante violenta, convalidato l'arresto. La difesa: "è una persona sola"

Rimane in carcere la 69enne croata accusata di aver sfondato la porta di casa del suo assistito, un anziano di 70 anni, e di averlo poi preso a bastonate. In aula la donna nega l'aggressione

Energia elettrica, in partenza la raccolta delle domande di contributo
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/UdineToday/131006693676317 Resterà in carcere Ana Pujas, l'ex badante croata, di 69 anni, arrestata ieri dai poliziotti del Commissariato di Cividale del Friuli per lesioni e violazione di domicilio aggravato dopo aver sfondato la porta della casa di un anziano di 70 anni dove aveva lavorato e averlo colpito con un bastone. Lo ha deciso oggi il giudice monocratico del tribunale di Udine Roberto Pecile convalidando l'arresto e accogliendo la richiesta di misura cautelare avanzata dalla Procura. La donna in aula ha fornito la sua versione dei fatti, negando di aver usato violenza nei confronti dell'anziano. Il giudice le ha concesso un termine a difesa. Il processo per direttissima verrà celebrato venerdì prossimo. ''E' una persona sola, da aiutare - ha affermato il suo avvocato Roberto Pascolat al termine dell'udienza -. E' una situazione un po' complicata da gestire, vediamo se riusciamo a trovare delle soluzioni entro la prossima udienza''. (ANSA).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento