Monitorati 26 siti ferroviari in tutto il Friuli Venezia Giulia dalla polizia ferroviaria

Sono state circa 150 le persone controllate da oltre settanta operatori del Compartimento della Polizia Ferroviaria per il Friuli Venezia Giulia

Immagine d'archivio

Sono state circa 150 le persone controllate da oltre settanta operatori del Compartimento della Polizia Ferroviaria per il Friuli Venezia Giulia, nell’ambito della V operazione “Rail Safe Day” di quest’anno. Nel corso delle attività sono state monitorate 26, tra stazioni ferroviarie ed altri siti, in tutto il territorio regionale. Grazie alla presenza degli Agenti nei punti più sensibili della linea ferroviaria, dove già in passato si sono registrati comportamenti pericolosi per la sicurezza pubblica, non sono state elevate sanzioni nei confronti degli utenti.

L'operazione

L’operazione, disposta su tutto il territorio nazionale dal Servizio di Polizia Ferroviaria, ha permesso alle donne ed agli uomini della Polfer, di effettuare dei controlli straordinari per impedire il verificarsi di tutti quei comportamenti anomali e impropri, quali l’indebita presenza di persone sulle linee ferrate o nei pressi di passaggi a livello, il superamento della “linea gialla” nelle Stazioni, l’incauto attraversamento dei binari, la realizzazione dei pericolosissimi “selfie” in linea, che, in alcune situazioni, sono sfociati in eventi tragici anche nella nostra regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

Torna su
UdineToday è in caricamento