Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Latisana

Controlli al confine tra Friuli e Veneto: «Le gente non ha capito la situazione, si sposta per fare la spesa»

Il sindaco di Latisana, Daniele Galizio, attende le disposizioni del Questore, ma nel frattempo il Comune ha disposto i controlli sul ponte sul Tagliamento: si verificano i motivi degli spostamenti, ma molte persone non hanno recepito il divieto di non entrare in zona rossa e vengono respinti

Sono tante le persone che si spostano quotidianamente tra Friuli e Veneto e viceversa. La domanda legittima, soprattutto dei lavoratori, è "come facciamo se è una zona rossa?". In attesa di chiarimenti del provvedimento e della riunione che si svolgerà oggi pomeriggio alle 16 in Questura a Udine, la Polizia Stradale ha ricevuto mandato dalla Prefettura di eseguire controlli all'altezza del ponte che unisce le due province di Udine e Venezia, tra San Michele al Tagliamento e Latisana.

L'amministrazione

Il sindaco della cittadina della Bassa, Daniele Galizio, ha dichiarato che da questa mattina sono effettuati controlli a campione: per non bloccare completamente il traffico si verificano soprattutto furgoni e camion, ovvero i mezzi che presumibilmente si riferiscono a lavoratori. «Gli agenti verificano poi i motivi degli spostamenti di altri cittadini privati, perché manca davvero la percezione della serietà del provvedimento e della responsabilità che spetta a ognuno di noi». Da quanto si è appreso, infatti, molte persone si muovono liberamente per futili motivi.«Per esempio  – spiega Galizio – sono state fermate persone che si spostavano per andare a fare la spesa da una parte all'altra». Le persone in questione sono state respinte e fatte tornare verso la loro residenza, senza sanzioni.

confine-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli al confine tra Friuli e Veneto: «Le gente non ha capito la situazione, si sposta per fare la spesa»

UdineToday è in caricamento