Chiesti più controlli al centro islamico, ma la polizia multa per mancato uso delle mascherine

L'assessore comunale alla sicurezza Alessandro Ciani ha fatto sapere che sono aumentati i controlli nella zona del centro islamico di via Marano Lagunare: la Polizia Locale ha multato quattro persone che viaggiavano in auto senza mascherina ed è stata sequestrata una vettura con targa straniera

Un'immagine d'archivio del centro islamico di via Marano Lagunare

Da settimane si assiste a un via vai non solo di persone, ma anche di auto della polizia locale nelle vie intorno al centro islamico di via Marano Lagunare, a Udine. A quanto afferma l'assessore comunale alla sicurezza Alessandro Ciani, infatti, sono giunte diverse segnalazioni di residenti che «lamentano ormai sempre più spesso situazioni di caos e di degrado, soprattutto durante le giornate di ritrovo della comunità islamica».

I controlli

Nell’ambito dei controlli effettuati nel corso di queste settimane è stata sequestrata, come previsto dal cosiddetto Decreto Salvini, un’auto privata con targa tedesca guidata da un conducente con residenza italiana. Oggi, invece, sono state elevate quattro sanzioni, di 533,33 euro ciascuna, per violazione del punto 1 dell’ordinanza 22/PC del Pres. della Regione FVG in quanto nello spostamento in auto le persone all’interno non facevano uso della mascherina pur essendo non conviventi e non potendo mantenere la distanza di almeno un metro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per quanto riguarda le misure di contenimento della diffusione del coronavirus, è importante che i cittadini capiscano che l’inosservanza di certi comportamenti, oltre che a rappresentare un rischio per l’incolumità delle persone che ci stanno attorno, configura un illecito che dev’essere sanzionato», conclude Ciani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento