Cronaca

Dalla Regione 2000 euro per giovani talenti assunti in FVG, ecco come ottenere il contributo

La misura rientra nel Regolamento per la concessione e l'erogazione dei contributi a favore di giovani professionalità altamente specializzate ed ha come obiettivo il contrasto al calo demografico e alle esigenze legate all'attrattività del Friuli Venezia Giulia destinato ai giovani che scelgono, insieme alla loro famiglia, la regione come destinazione della loro vita. 

La Giunta regionale ha approvato in via definitiva, su proposta dell'assessore alla Formazione, il Regolamento per la concessione e l'erogazione dei contributi a favore di giovani professionalità altamente specializzate previsti dalla legge regionale 9/2021 "Talenti FVG". 

Si tratta di un altro tassello nel quadro di contrasto al calo demografico e alle esigenze legate all'attrattività del Friuli Venezia Giulia destinato ai giovani che scelgono, insieme alla loro famiglia, la regione come destinazione della loro vita.  Per giovani professionalità altamente specializzate si intendono i soggetti di età non superiore a 35 anni che abbiano conseguito diploma di laurea magistrale in discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche; master universitario di primo o secondo livello ovvero diploma universitario di specializzazione; dottorato di ricerca. 

Il contributo

Viene riconosciuto un contributo una tantum pari a 2.000 euro, purché risultino soddisfatte le seguenti condizioni: assunzione da un datore di lavoro privato sul territorio regionale, a decorrere dal 10 giugno 2021, con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato; inquadramento contrattuale corrispondente al profilo professionale posseduto; essere residenti e domiciliati sul territorio regionale alla data di presentazione della domanda. 

Alle giovani professionalità altamente specializzate che soddisfino queste condizioni e che non fossero residenti e domiciliate sul territorio regionale nei trenta giorni precedenti la data di assunzione risultante dalla comunicazione obbligatoria di assunzione è riconosciuto un ulteriore contributo, per un massimo di tre anni, determinato forfettariamente nella misura di 500 euro annui, a titolo di sostegno al reperimento e al mantenimento di un'adeguata sistemazione abitativa sul territorio regionale, a condizione che tale sistemazione coincida con la residenza e il domicilio. 

Il contributo è aumentato di 500 euro annui se la sistemazione abitativa risulta localizzata nei Comuni del territorio montano e sempre di 1.000 euro annui qualora lo spostamento della residenza e del domicilio riguardi il nucleo familiare del richiedente con la presenza di almeno un minore. Qualora il nucleo familiare del richiedente comprenda due o più minori, il contributo è aumentato di 200 euro annui per ciascun minore oltre il primo.  Nelle prossime settimane la misura diventerà operativa con la possibilità di presentare domande di contributo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 2000 euro per giovani talenti assunti in FVG, ecco come ottenere il contributo

UdineToday è in caricamento