Consorzio di Bonifica Pianura Friulana: 1,1 milioni sulla Rosta di Ospedaletto (Gemona) e 250 mila euro sulle rogge a Reana del Rojale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana ha indetto la gara per l’appalto delle opere di “Sistemazione idraulica della rosta di Ospedaletto sul fiume Tagliamento” a Gemona, un intervento da 1 milione e 110mila euro Iva compresa. Contestualmente, gli organi direttivi dell’ente consortile hanno approvato la lettera d’invito redatta in base alle Direttive Vincolanti emesse recentemente dalla Regione in materia di affidamenti di lavori e servizi tecnici attinenti all’architetture ed all’ingegneria.

Il progetto è stato redatto dall’ingegner Gianpaolo Guaran dello Studio D’Orlando Engineering s.r.l. di Udine e contempla la realizzazione di opere finalizzate a proteggere l’argine sinistro posto a valle dell’opera di presa di Ospedaletto, la cui stabilità è minata da importanti erosioni. Terminate le procedure di gara, si stima che i lavori potranno avere avvio a metà 2016 con una durata prevista di 180 giorni.

La Deputazione del Consorzio, nella medesima seduta prenatalizia presieduta dal presidente Roberto De Nicolò, ha anche deliberato l’adozione del progetto definitivo-esecutivo per un intervento urgente atto alla sistemazione delle rogge di Udine e Palma. Un progetto da 250mila euro, Iva inclusa, che il Consorzio ha predisposto a seguito di apposito finanziamento della Protezione Civile Regionale che lo ha individuato come ente attuatore. Le tratte delle rogge interessate dal progetto sono comprese tra la derivazione di Zompitta e Borgo Comelli a valle di Remugnano e ricadono interamente nel comune di Reana del Rojale.

In tali tratte, le rogge sono caratterizzate da fenomeni di erosione del fondo rivestito in calcestruzzo e cedimento di alcune tratte del rivestimento in calcestruzzo delle sponde, cui si porrà rimedio con interventi di risanamento e ripristino delle sezioni. 

Il Consorzio interverrà anche a Muzzana del Turgnano a seguito di una convenzione con il Comune – approvata nel corso dell’ultima seduta della Deputazione -, il quale ha delegato l’ente consortile per lavori di miglioramento del sistema di irrigazione di soccorso e del sistema di scolo delle acque a servizio dei fondi in località a Bosco Baredi. Si tratta di installare nuovi manufatti di presa e di rifare e adeguare i manufatti di attraversamento esistenti. 

Torna su
UdineToday è in caricamento