rotate-mobile
Cronaca

No all'annullamento delle trascrizioni per le nozze gay, Honsell: «Avevamo ragione»

Il primo cittadino udinese accoglie favorevolmente la sentenza del Consiglio di Stato, che annulla gli atti con cui i Sindaci di Milano e di Udine avevano trascritto nei registri dello stato civile tredici matrimoni (12 nel capoluogo lombardo e 1 in quello friulano) contratti all'estero da persone dello stesso sesso

Il Consiglio di Stato ha ritenuto “illegittimi, per incompetenza, i decreti dei Prefetti che nel 2014 hanno annullato gli atti con cui i Sindaci di Milano e di Udine avevano trascritto nei registri dello stato civile tredici matrimoni (12 nel capoluogo lombardo e 1 in quello friulano) contratti all'estero da persone dello stesso sesso". È quanto è stato stabilito dalla Terza sezione con due sentenze (n. 5047 e 5048), pubblicate questa mattina. Il Consiglio di Stato ha ritenuto fondati i ricorsi proposti dagli interessati e dal Comune di Milano in merito alla vicenda.

Il Consiglio di Stato ha rilevato che "solo il Consiglio dei Ministri, e non anche il Prefetto, può esaminare la legittimità degli atti emessi dai Sindaci quali ufficiali di stato civile e disporne l'annullamento, se essi risultano illegittimi". La Terza Sezione, "per ragioni di carattere processuale, non si è invece occupata della questione sostanziale" se i "Sindaci possano o meno disporre la trascrizione nei registri dello stato civile dei matrimoni contratti all'estero da persone dello stesso sesso".

IL COMMENTO DI HONSELL. «Accolgo questa decisione con soddisfazione perché dimostra che avevamo ragione di ritenere illegittima la cancellazione operata su indicazione del ministero dell'Interno. Come amministrazione abbiamo sempre operato – e così è stato anche in questo caso – per cercare di dare una risposta a tutti i cittadini, senza distinzionI. Allora l'Italia non aveva ancora l'attuale normativa sulle unioni civili, una legge che segna un passo avanti importante sulla strada dei diritti umani – sottolinea Honsell –. Accogliamo con fiducia questa sentenza del Consiglio di Stato che va nella direzione della civiltà». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No all'annullamento delle trascrizioni per le nozze gay, Honsell: «Avevamo ragione»

UdineToday è in caricamento