menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convitto di Cividale, arrivano i tablet per gli studenti

Consegnati a 130 alunni gli strumenti per potenziare l'innovazione didattica con l’uso delle tecnologie informatiche: un nuovo passo per il 'Piano di innovazione integrato' al 'Paolo Diacono'

Cividale sposa la tecnologia: a tutti gli alunni delle classi prime dei 5 Licei annessi al Convitto Nazionale ‘Paolo Diacono’ sono stati consegnati alcuni tablet che permetteranno a circa 130 studenti distribuiti tra Liceo scientifico, classico, linguistico e delle scienze umane, di familiarizzare con un nuovo supporto a vantaggio della metodologia di apprendimento-studio.

Il 'Piano di Innovazione Integrato' promosso dal Convitto prevede una serie di operazioni legate allo sviluppo delle moderne tecnologie finalizzate a potenziare il processo educativo e ad ottimizzare l'offerta formativa e didattica per gli allievi. Avviato con l'installazione di lavagne multimediali LIM o videoproiettori interattivi in tutte le aule e negli spazi lavoro, il Piano è proseguito con la dotazione di tablet personale a tutti i docenti ed educatori, nonché con la diffusione del segnale wi-fi in tutti i plessi scolastici. I tablet, serviranno a consultare i libri di testo digitali, svolgere ricerche e approfondimenti on-line, condividere contenuti didattici, documentare e archiviare video-audio-testi.

Inoltre, l’impiego del tablet in classe vuole rendere più immediato il coinvolgimento attivo degli studenti e più stimolante la nuova modalità didattica per gli insegnanti, nel lavoro integrato di formazione, aggiornamento e sperimentazione.

“La nostra realtà investe convintamente sulle tecnologie digitali perché ha capito che esse rappresentano il futuro dell'apprendimento. I tablet, l'ultimo acquisto in ordine di tempo, sono la premessa del passaggio graduale dall'insegnamento tradizionale a quello digitale, che implica un approccio interdisciplinare allo studio che punta ad arrivare ad un sapere più ampio e più elastico -  commenta il Rettore del Convitto Oldino Cernoia - E non abbiamo intenzione di fermarci qui; la nostra prossima frontiera è l'attivazione di una piattaforma per l'e-learning, su cui stiamo già lavorando.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento