Sono 81mila i diabetici in FVG, Riccardi "L'attenzione alle cronicità è nella riforma"

LA dichiarazione nell'arco del congresso annuale della Società scientifiche di diabetologia regionali AMD e SID, che ha rappresentato un momento di confronto, condivisione e aggiornamento per i diabetologi e per i team diabetologici del Friuli Venezia Giulia

Immagine d'archivio

La riforma del sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia, che nei prossimi giorni sarà all'esame della Commissione salute del Consiglio regionale, e nei primi giorni di dicembre approderà nell'Aula per l'approvazione definitiva, deve mettere gli specialisti nelle condizioni di poter fornire prestazioni di eccellenza, indistintamente, a tutti i cittadini; anche ai pazienti che presentano condizioni di cronicità, come avviene per i malati di diabete, una patologia sempre più consistente anche nella nostra realtà.

Il congresso

Con queste parole il vicegovernatore e assessore alla Salute, Riccardo Riccardi, ha portato il saluto della Regione al XXVI Congresso congiunto delle associazioni dei medici diabetologi del Friuli Venezia Giulia, incentrato sul tema 'Team specialistico-territoriale di assistenza al paziente diabetico, tra formazione e telemedicina'. 
Riccardi, che si è soffermato sulla consistenza del diabete nella nostra regione, nella quale i pazienti affetti da tale patologia sono 81 mila, ha rilevato che l'assistenza sanitaria ai malati cronici è tra gli elementi considerati dalla riforma del sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia. 
E ha poi ricordato il percorso di formulazione del testo di legge, basato sull'ascolto, sul dibattito, sul confronto con la Commissione di esperti: momenti, che hanno consentito di orientare le scelte dell'Amministrazione ai bisogni, alle aspettative, al diritto alla salute di tutti i cittadini.


La riforma

Il vicegovernatore ha poi assicurato che la riforma tiene anche conto delle opportunità offerte dall'innovazione, dalla ricerca, dalle scoperte destinate a permettere ai malati di ottenere cure e prestazioni sempre più appropriate. 
In un sistema sanitario che deve consentire una presa in carico del paziente, alla quale debbono seguire le prestazioni migliori, e tempi di risposta adeguati, per poter garantire a tutti il diritto alla salute.

Il congresso annuale della Società scientifiche di diabetologia regionali AMD e SID, ha rappresentato un momento di confronto, condivisione e aggiornamento per i diabetologi e per i team diabetologici del Friuli Venezia Giulia.
Per dare risposta a un numero di malati che è in crescente aumento, e ciò, implica una diversa gestione delle cronicità.
Fenomeno in espansione, che, secondo i congressisti, non può prescindere, tra l'altro, dall'ottimizzazione del sistema organizzativo sanitario, da un solido ed efficace sistema di erogazione dell'assistenza e da un sistema informativo adeguato.
Elementi, ha concluso Riccardi, che potranno qualificare l'attuazione della riforma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento