Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Stradone Manin, 10

Villa Manin anche nel 2021 "culla" delle Residenze artistiche del Css

Residenze artistiche confermate anche per il 2021 dalle tre principali realtà teatrali del Fvg, ArtistiAssociati di Gorizia, Css di Udine e La Contrada di Trieste

Residenze artistiche confermate anche per il 2021 per garantire continuità ad un'iniziativa che rappresenta un'opportunità diventata ormai sostanziale per gli artisti e per il territorio regionale.

Dopo il triennio 2018-2020 in cui il Ministero della Cultura e la Regione hanno finanziato tre diversi progetti di Residenze per Artisti nei territori in materia di spettacolo dal vivo, è stato deciso che il 2021 sarà un anno ponte per le tre realtà regionali che hanno già aderito al triennio con i loro progetti, ovvero ArtistiAssociati di Gorizia, Css Teatro stabile di innovazione del Fvg di Udine e La Contrada, teatro stabile di Trieste.

Creazione artistica a prescindere dalla produzione

La proposta ha lo scopo di sviluppare e valorizzare la funzione specifica delle Residenze nel sistema dello spettacolo dal vivo come fattori di innovazione, dedicate a sostenere e accompagnare le pratiche e i processi di creazione artistica a prescindere dagli esiti produttivi, anche attraverso forme di relazione virtuosa degli artisti con i luoghi e con le comunità che li abitano. 
Ritornano così, ma con nuove iniziative, le residenze artistiche in Friuli Venezia Giulia: da "Vettori" della Contrada di Trieste ad "Artefici" di ArtistiAssociati di Gorizia e "Dialoghi" del Css di Udine.

Villa Manin culla delle arti performative

La nuova annualità 2021 di Dialoghi_Residenze delle arti performative a Villa Manin rappresenta un periodo ponte ideato in stretta continuità al percorso avviato nel triennio 2018-2020 del progetto curato dal Css con la collaborazione dell'Ente regionale per il patrimonio culturale del Fvg.

Dal 2015 con Dialoghi, Villa Manin si è aperta alle arti performative attraverso un proficuo sistema di Residenze (23 fra il primo triennio 2015-2018 e 55 dal 2018-2021) configurandosi come luogo di creazione, studio, fucina di sperimentazione, incontro e scambio di visioni ed esperienze, per artisti, cittadini e pubblico culturale. 

Formazioni teatrali e di performer, emergenti e affermate, italiane e internazionali, vengono invitate, durante tutto l’anno e per periodi intensivi, a vivere e lavorare artisticamente a Passariano per riflettere, sviluppare e mettere alla prova in piena libertà progetti creativi, processi performativi e teorici dove la multidisciplinarietà è territorio comune. 

Start up di un nuovo percorso creativo

Le proposte artistiche si concentrano nello sviluppo di start up per un nuovo percorso creativo oppure aggiungono una nuova tappa a un processo di creazione già in atto, o, ancora, possono essere un momento di verifica e approfondimento di un lavoro artistico. Al termine o nel corso della residenza, sono previsti momenti di restituzione aperti al pubblico dei laboratori creativi, incontri e workshop.

I "residenti" 2021 a Villa Manin

Fra i titolari di Residenze 2021: Michela Lucenti/Balletto civile, Simona Bertozzi, Valentina Saggin/Arearea, Valentino Mannias/Teatro stabile Sardegna, Liv Ferracchiati, Sotterraneo, Andrea Baldassari, H.O.T, Margherita Landi e Agnese Lanza, Lisa Moras/Speakeasy, Mattia Cason e altri in via di definizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Manin anche nel 2021 "culla" delle Residenze artistiche del Css

UdineToday è in caricamento