menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato Udine e Trieste si uniscono in Confartigianato Servizi Fvg

"Vogliamo puntare e investire sulle piccole imprese regionali" commenta Tilatti. Prossimo obiettivo sarà la fusione delle province di Pordenone e Gorizia

Udine e Trieste si sono unite sotto Confartigianato Servizi Fvg dopo l'annuncio dello gennaio scorso. Saranno dodici gli amministratori, divisi tra le due città, con a capo Graziano Tilatti e Dario Bruni alla vicepresidenza.

La fusione

Udine e Trieste, due città non sempre in armonia, sono ora unite sotto un'unica associazione. "Si tratta di un'opportunità per dare dei servizi all'avanguardia alle imprese" commenta Dario Bruni. La nuova società conterà su un portafoglio di quattro mila imprese e su 200 dipendenti. Si calcola produrrà un volume d'affari di oltre 11 milioni di euro. "Siamo pronti a trovare soluzioni per le nostre imprese - continua Bruni - con un ottimo livello di qualità a prezzi contenuti, in quanto siamo la società di servizi più grossa in regione". Nonostante la fusione, le sedi di Confartigianato rimarranno le stesse. Anche per quanto riguarda i dipendenti i numeri rimarranno invariati. "Possiamo contare su un interscambio delle figure di eccellenza del nostro territorio, aumentando la competitività e riducendo i costi".

Piccola e piccolissima impresa

Le imprese regionali possono contare sull'immediato "di servizi efficienti e di qualità a un minor prezzo e su una rappresentanza politica efficace" dichiara Graziano Tilatti. "Confartigianato non sarà solo risolutore di problemi, ma anche promotore di iniziative economiche dove la piccola impresa diventerà uno dei collaboratori". Contando sulle strutture creditizie, Confartigianato vuole investire sulle piccole imprese friulane e "sia sulle persone della struttura, sia sui dirigenti".

Fatturazione elettronica

Uno dei prossimi obbiettivi sarà la fatturazione elettronica, un archivio che contenga tutte le movimentazioni dare/avere delle imprese e conservarle per dieci anni più uno, come richiesto dal codice civile, in un server. "Questo è possibile grazie alla nuova struttura e al portafoglio clienti notevole, che porta a una ripartizione dei costi di gestione". Per le tempistiche, Confartigianato conta di essere pronta per l'inizio dell'anno.

Prossimi obbiettivi

Dopo l'unione di Udine e Trieste, si pensa già all'aggregazione delle altre due province, Pordenone e Gorizia. "Dopo questa unione, siamo poi pronti a raccoglie la sfida della riorganizzazione politica della rappresentanza, per un azione sindacale a livello regionale", commenta Graziano Tilatti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento