Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Nuovo decreto Sostegni, Confartigianato e Confcommercio Fvg: “Passo in avanti”

Confartigianato e Confocmmercio FVG promuovono la misura e il superamento dei codici ateco nel nuovo decreto Sostegni, ma evidenziano ancora carenza di risorse e visioni a lungo periodo

«Fondamentale, oltre alla proroga della cassa Covid, aver finalmente superato il sistema dei codici Ateco che aveva sin qui penalizzato ed escluso numerose imprese, di fatto tagliate fuori da qualsiasi misura di supporto, ma si tratta di misure di ristoro ancora insufficienti, con parametri troppo selettivi, ma che danno almeno una risposta più equilibrata, rispetto a quanto fatto in passato, alle esigenze dei diversi comparti del terziario penalizzati dalla drammatica congiuntura che affossa l’economia da ormai più di un anno». Lo afferma il vicepresidente nazionale e presidente regionale di Confcommercio Fvg Giovanni Da Pozzo sul decreto Sostegni varato dal Consiglio dei ministri e presentato dal premier Mario Draghi. Un intervento da 32 miliardi, con cifre minime da mille e duemila euro, a seconda che si sia ditta individuale o impresa.

Il Presidente di Confartigianato FVG Tilatti

A fargli eco, anche il presidente di Confartigianato FVG Graziano Tilatti che chiede maggior visione e progettualità per uscire dalla crisi da Covid19.

«È indubbiamente un passo avanti nella direzione giusta: non ci sono più i codici Ateco come avevamo chiesto; sono previsti fondi specifici per la montagna, che caratterizza per oltre il cinquanta per cento il territorio regionale; è ricompresa in modo esplicito, tra le altre, la filiera del wedding, dove c’è una presenza artigianale significativa. Non ci si può fermare qui, però. Il Governo deve ora pensare agli interventi per il lungo periodo».

«Ci deve essere una copertura del 100% della perdita del fatturato 2020 in rapporto a quello del 2019 – elenca -. Quanto alla partita fiscale, gli imprenditori non chiedono regali, ma è indispensabile una ri-calendarizzazione delle scadenze che l’anno scorso sono state sospese o dilazionate nel tempo, in modo da garantire una gradualità per affrontare gli oneri»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo decreto Sostegni, Confartigianato e Confcommercio Fvg: “Passo in avanti”

UdineToday è in caricamento