Mais Ogm, Confagricoltura Fvg: "Distruggere è come bruciare libri"

Intervento del presidente regionale Cressati: "La nostra voce e le nostre proposte sono sempre state improntate a trovare una soluzione politica, economica e ambientale"

"Distruggere un campo di mais è come bruciare i libri". Usa questa metafora Claudio Cressati presidente di Confagricoltura Fvg nel commentare quanto avvenuto a Colloredo di Montalbano un paio di giorni fa dopo la distruzione dei campi a coltivazioni ritenute non legali ritenuti legali da parte della Regione Friuli Venezia Giulia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non si doveva arrivare a un tanto – prosegue -. Confagricoltura non ha mai condiviso questo percorso e, ancora meno, ne condivide l’epilogo. La nostra voce e le nostre proposte sono sempre state improntate a trovare una soluzione politica, economica e ambientale capace di consentire la coesistenza tra diverse tipologie di produzioni e agricolture, ogm compresi. Inoltre, siamo sempre stati contrari all’abbandono della ricerca pubblica sul tema della genetica vegetale. In assenza di una ricerca indipendente anche le scelte politiche, a volte, prendono derive troppo ideologiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento