Ubriaco ha investito un ciclista uccidendolo senza soccorrerlo

L'episiodio è dell'estate del 2011. La vittima venne investita di fronte al figlio di 8 anni. Prima di fermarsi per prestare soccorso l'imputato, condannato a un anno e 11 mesi, aveva già percorso un tratto di strada di 500 metri

Il tribunale di Udine

S. S. A., 27 anni, elettricista di Udine che il 25 agosto 2011 investì e uccise a Reana il ciclista Roberto Toffoletti davanti agli occhi del figlio di otto anni, ha patteggiato un anno e 11 mesi di reclusione, pena sospesa.

La condanna cumula un anno e cinque mesi per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza, più sei mesi per l'omissione di soccorso e la fuga. Prima di fermarsi, inseguito da un'auto che aveva assistito alla scena, l'elettricista aveva percorso circa 500 metri circa di strada. Si era sempre difeso dicendo di essere stato accecato dal sole basso e di aver proseguito la corsa per forza d'inerzia, sotto shock, prima di capire l'accaduto. La patente gli e' stata sospesa per quattro anni. I familiari della vittima sono già stati risarciti dall'assicurazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(ANSA).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

Torna su
UdineToday è in caricamento