rotate-mobile
violazione di domicilio / Moimacco

Dopo il danneggiamento, la violazione di domicilio: nuova condanna per l'ex poliziotto

Tiziano Chiarandini era già stato condannato per aver distrutto il giardino della vicina di casa, Rita Fanna, a Moimacco, gettando diserbate sul prato e gli arbusti. Ora la seconda sentenza per violazione di domicilio

Condannato ancora Tiziano Chiarandini, il 60enne sostituto commissario della Polizia di Stato in pensione e già presidente regionale della Fidas: all'uomo, il giudice Mauro Qualizza del Tribunale di Udine ha inflitto una pena di 8 mesi di reclusione per violazione di domicilio, ovvero 2 in più rispetto a quanto chiesto dal pm. Al 60enne di Moimacco è stata concessa la sospensione condizionale, ma dovrà versare alle parti offese una provvisionale di 2mila euro. Si parla ancora del caso che ha visto come protagoniste le sorelle Rita e Donatella Fanna: le due avevano denunciato fatti occorsi prima del settembre 2018, quando Chiarandini si era introdotto nell'orto dell'abitazione delle donne, dopo aver scavalcato la recinzione.

Veleno sulle piante e stalking: il caso di Moimacco

Il fatto era accaduto dopo che i rapporti di vicinato si erano già logorati: Chiarandini è stato accusato di aver danneggiato, tramite glifosate, il prato e gli arbusti del giardino delle donne. Per questo a ottobre 2021 era stato già condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione, con sospensione della pena condizionata al versamento di 120 mila euro di danni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il danneggiamento, la violazione di domicilio: nuova condanna per l'ex poliziotto

UdineToday è in caricamento