Cronaca

Massacro in Siria da parte della Turchia: il Comune di Udine vicino al popolo curdo

In questi giorni di grande crisi, in cui il mondo assiste all'offensiva turca in terra siriana, anche l'amministrazione comunale di Udine si schiera dalla parte del popolo curdo

Anche il sindaco di Udine Pietro Fontanini fa sentire la sua voce in questi drammatici giorni, durante i quali - dopo che la Casa Bianca ha dato l’annuncio del ritiro delle truppe americane nel Nord est della Siria - la Turchia è passata all'attacco in quella zona, causando centinaia di morti civili.

«È inaccettabile che l’Unione Europea e il Governo italiano non siano ancora riusciti a esprimere una posizione di condanna chiara e netta nei confronti dell’attacco turco al popolo curdo in territorio siriano, abbandonando in questo modo quello che si è rivelato il più importante alleato dell’Occidente nella lotta contro l’Isis», ha dichiarato il primo cittadino.

«In attesa che l’Europa reagisca in maniera forte e compatta alla violenza e all’intolleranza dimostrata dal governo di Ankara nei confronti dei popoli che vivono a ridosso dei propri confini e all’arroganza con cui Erdogan minaccia di invaderci con oltre tre milioni e mezzo di migranti, voglio esprimere la vicinanza di questa Amministrazione al popolo curdo e alla sua lotta per la libertà e per l’indipendenza», conclude Fontanini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacro in Siria da parte della Turchia: il Comune di Udine vicino al popolo curdo

UdineToday è in caricamento