Cronaca

Pacco fregatura per un giovane udinese: sassi al posto degli iPhone

Il ragazzo, un 20 enne residente nell'hinterland, ha comprato assieme ad amici smartphone e tablet per un valore di 4 mila euro, ricevendo in cambio una delle truffe più classiche

Ha versato 4.000 euro per uno "stock" di 10 smartphone iPhone 5S e un tablet iPad, e si è visto consegnare un pacco con dentro un sasso. Vittima della truffa on-line un 20 enne dell'hinterland udinese, che ieri si è recato negli uffici della Squadra Mobile della Questura per denunciare l'accaduto.

Il ragazzo aveva letto un annuncio su un sito internet di compravendite. Dopo i controlli del caso, che davano riscontro positivo sull'affidabilità del venditore, aveva proposto l'affare agli amici. Così è partita la colletta, in sei, con il successivo versamento in anticipo di mille euro.  Gli altri tremila sono invece stati inviati dopo la spedizione del pacco, alla ricezione del codice per controllarne il percorso via posta.

Il pacco è così regolarmente arrivato a destinazione, ma all'interno c'era solo una grossa pietra avvolta in plastica da imballaggi. Contattato, il venditore, un ragazzo di Potenza di 25 anni già noto per analoghe truffe, ha negato le accuse mosse: "Ci vediamo in tribunale", ha replicato al friulano che gli preannunciava l'intento di sporgere denuncia.

I poliziotti hanno già verificato la riconducibilità del numero e dei conti correnti su cui sono finiti i soldi al giovane di Potenza. Il pacco, posto sotto sequestro, è stato spedito da un ufficio postale poco distante dalla residenza dell'accusato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacco fregatura per un giovane udinese: sassi al posto degli iPhone

UdineToday è in caricamento