menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pista ciclabile di via Zanon, commercianti: "una scelta contro la città"

Giuseppe Pavan, presidente del mandamento di Confcommercio Udine fa sentire la voce della categoria sull'ultima modifica alla tanto discussa ciclabile: "per commercianti ed esercenti ogni parcheggio in meno è un danno gravissimo"

«Prendiamo le distanze nella forma e nella sostanza. Ancora una volta assistiamo a una scelta contro la città». Giuseppe Pavan, presidente del mandamento di Udine di Confcommercio, contesta il riassetto della pista ciclabile di via Zanon, con annessa cancellazione di 12 posti auto. «Il Comune – sottolinea Pavan –, per l’ennesima volta, ha deciso unilateralmente senza ascoltare il parere di chi la città la vive quotidianamente dal suo posto di lavoro. Quanto al merito, non possiamo che contestare una soluzione che aggraverà le tensioni della viabilità, creerà disagio ai cittadini e, con la previsione di un cordolo, aumenterà pure i rischi per chi viaggia sulle due ruote».

La diminuzione delle aree di sosta? «Per commercianti ed esercenti ogni parcheggio in meno è un danno gravissimo – insiste il presidente mandamentale di Confcommercio –. Si va sempre più complicando la fase di accesso e permanenza in città per gli automobilisti, per questo parliamo di scelte «contro» Udine e non a favore delle attività economiche che vi operano. Ci sentiamo sempre più penalizzati da questa amministrazione comunale e non possiamo che prendere le distanze da un provvedimento nel quale non siamo stati minimamente coinvolti nemmeno dal punto di vista dell’informazione».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento