Commerciante ungherese derubato di 30mila euro, caccia al ladro

L'episodio a Tavagnacco. Un sedicente grossista friulano ha imbrogliato l'imprenditore venuto apposta dalla repubblica magiara, portandosi via tutto il denaro

Arrivato dall’Ungheria per comprare un consistente quantitativo di profumi e  convinto di realizzare un buon affare ha visto concludersi in maniera amara la trattativa, con 30mila euro in contanti andati letteralmente in fumo

La vittima della vicenda è un commerciante ungherese, che per concludere l’affare si era dato appuntamento con un sedicente grossista friulano in un’abitazione di via Giulio Cesare a Tavagnacco, verso le 19 di mercoledì sera. 

All’interno dell’appartamento, nonostante i termini dell’accordo fossero stati chiari da prima, è partita una lunga trattativa, conclusasi con una breve colluttazione, lo strappo della borsa con il denaro da parte del ladro e la fuga dello stesso. Il commerciante ha tentato di bloccare il fuggitivo, ma non c’è stato nulla da fare. L’uomo è ricercato dai carabinieri di Tavagnacco, intervenuti sul posto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento