menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Auto in via Mercatovecchio

Auto in via Mercatovecchio

Via le auto dal centro, il Comitato Autostoppisti fa il punto ad un anno dalla "sperimentazione"

Maggior inquinamento e nessun beneficio per le attività produttive. Il Comitato autostoppisti, ad un anno dalla sperimentazione, che ha visto il ritorno nelle auto nel centro storico cittadino per volere della giunta Fontanini, fa il punto e alcune proposte

"La “sperimentazione” compie un anno. Che risultati ha portato? Com’è cambiata Udine? È sotto gli occhi di tutti: più disordine, più inquinamento, nessun rilancio del centro e nessun aumento degli affari. Il declino continua, anzi peggiora". Ad affermarlo con forza è il comitato autostoppisti che a un anno dalla riapertura del centro storico alle auto fa il punto della situazione

"Gli udinesi si sono mossi con forza nei mesi scorsi per chiedere una cosa chiara e semplice: le auto fuori dal centro storico! A tal proposito ricordo a tutti che il quesito referendario supportato da migliaia di udinesi ricomprendeva via stringher, via savorgana e piazza Duomo! Ci vogliono politiche di mobilità moderne che sappiano rispettare le persone e la città per rilanciarla: il riferimento sono le linee guida europee sulla mobilità sostenibile non l’idea inefficace, dannosa e desueta delle auto private in centro".

Il futuro

"Leggiamo sul giornale nuove ipotesi di viabilità che coinvolgerebbero il centro. Sono decisioni già prese? Sono solo intenzioni dell’amministrazione da porre in discussione? Non è chiaro. Lo capiremo alla riunione del tavolo di lavoro. Dobbiamo discutere di come rendere più accessibile e più viva la città, a beneficio di tutti e nel rispetto dell’ambiente. Su questo i cittadini udinesi e gli Autostoppisti sono pronti, non sono pronti invece al gioco delle tre carte con cui si fanno rientrare dalla finestra le auto in centro (via stringher e piazza Duomo) e si elimina una ciclabile molto utilizzata (via mantica-via cosattini-via zanon)".

"Bisogna valorizzare maggiormente piazza XX settembre e piazza Duomo? Certo che sì ma credere di farlo facendoci passare le auto è profondamente sbagliato. Guardiamo ai modelli che funzionano - conclude il comitato - Intendono far passare la ciclabile Alpa Adria in via Mercatovecchio? Farebbe venire meno la possibilità di una via Mercatovecchio integralmente pedonale ma può certamente essere un’idea meritevole di attenzione e di cui discutere. Ma questa ipotesi NON può prevedere l’eliminazione di un tratto di ciclabile tra i più usati della città (via manin-via cosattini-via zanon).In sostanza si continua a fare l’opposto di quello che serve alla città". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento