rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
cambia la viabilità / Viale Venezia

"Meno alberi, più rotonde per la sicurezza degli udinesi": parte la trasformazione di viale Venezia

Al via il cantiere per la trasformazione del viale e delle strade limitrofe, con nuovi controviali, illuminazione e aiuole di "socializzazione"

Finalmente parte o, quanto meno si comincia a muovere, quello che sarà il grande e lungo cantiere che trasformerà la viabilità intorno a viale Venezia. Oggi, lunedì 16 maggio, era in previsione l'avvio dei lavori ma ancora non si sono visti divieti e segnali. L'area di cantiere sarà allestita in piazzale del Camposanto. «Questo è un lavoro che abbiamo ereditato dalla precedente giunta, che noi facciamo per la sicurezza dei cittadini, per evitare che ci siano ancora incidenti», ha commentato il vicesindaco di Udine e assessore alla mobilità Loris Michelini. «Chi ha chiesto le due rotatorie è la giunta Honsell, per farlo saremo costretti ad abbattere una ventina di alberi, ma altri arbusti saranno piantumati e l'anno scorso sul viale di alberi ne sono stati piantati 46», chiude per sedare sul nascere eventuali polemiche

Limitazioni, deviazioni, divieti

Fino al 30 luglio, è stabilita la progressiva istituzione del divieto di sosta temporaneo, con zona rimozione coatta, in viale Venezia in prossimità dell'intersezione con via Mazzucato e viale Firenze, per ogni categoria di veicoli, su ambo i lati della corsia. Inoltre è previsto il restringimento delle carreggiate da due a una corsia di marcia lungo ogni carreggiata e lo spegnimento dei semafori (o la modifica delle fasi o posizionamento in lampeggio. 

Lungo i controviali in prossimità delle intersezioni con via Mazzucato e viale Firenze sarà istituito il divieto di transito eccetto frontisti che nel tratto chiuso potranno circolare in doppio senso di marcia. Il traffico veicolare sarà deviato lungo le direttrici principali di viale Venezia. Verrà poi consentita l'immissione su viale Venezia da via Podgora previa apposizione di segnale di precedenza per i veicoli provenienti da quest'ultima via. Sarà previsto anche il taglio di una ventina di alberi per cui si prevede la sospensione della circolazione veicolare regolata da segnaletica o da personale sul posto.

I controviali di viale Venezia

controviali-2

Anche in via Mazzucato ci saranno alcuni cambiamenti alla viabilità, come la progressiva istituzione del divieto di sosta temporaneo con zona rimozione coatta per ogni categoria di veicoli, su ambo i lati della corsia. Sarà anche istituito il divieto di transito eccetto frontisti che nel tratto chiuso potranno circolare in doppio senso di marcia, mentre il transito veicolare sarà deviato lungo via San Rocco e via Gabelli. 

Incrocio con via Mazzucato

via mazzuccato-3

In viale Firenze sarà istituito il divieto di sosta temporaneo con zona di rimozione coatta per ogni categoria di veicoli, su ambo i lati della corsia. Sarà anche istituito il divieto di transito con direzione obbligatoria a sinistra, eccetto frontisti che nel tratto chiuso potranno circolare in doppio senso di marcia. Il traffico veicolare sarà deviato lungo via Mentana e via Podgora e lungo via Cormor Alto e via Birago. 

Il progetto

Nel piano definitivo ci sono alcuni cambiamenti: inizialmente la Giunta aveva ipotizzato di togliere il semaforo in piazzale XXVI luglio verso viale Duodo, che invece rimarrà. Saranno aggiunti, invece, degli impianti semaforici nell'intersezione tra viale Venezia e il piazzale, solo per i pedoni e i ciclisti, in modo da rendere più sicuro l'attraversamento, che rimane uno degli scopi fondamentali del progetto. Via Mazzucato, inoltre, rimarrà a senso unico ma saranno normati i parcheggi: attualmente gli stalli sono a spina di pesce, l'intenzione è quella di sistemarli in linea con solo alcuni con l'uscita in retromarcia.

I lavori

Ad essere interessati, oltre le nuove rotonde, saranno dunque i controviali, con la predisposizione delle piste ciclabili e di nuove fermate dell'autobus a misura di persone con disabilità: per quando riguarda l'accessibilità saranno predisposti anche parcheggi riservati. gli attraversamenti pedonali saranno messi in sicurezza, con una nuova illuminazione, e saranno predisposte aiuole più grandi con nuove piantumazioni e piazzole di socializzazione. Saranno inoltre sistemati i parcheggi adiacenti al Tempio Ossario su Piazzale XXVI Luglio, per consentire manovre più fluide sia in entrata che in uscita e saranno ampliati i marciapiedi su viale Duodo e viale Ledra.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meno alberi, più rotonde per la sicurezza degli udinesi": parte la trasformazione di viale Venezia

UdineToday è in caricamento