Pericolo zanzare, i rimedi per combattere le punture degli insetti

Un piccolo decalogo per tutelarsi nei confronti delle 'protagoniste dell'estate'

L’estate entra nel vivo e il pericolo zanzare si fa sempre più consistente. Le zanzare sono attratte, in primo luogo, dal rilascio di Co2, cioè l'anidride carbonica. Gli accorgimenti per evitare di essere bersagliati, diffusi su Repubblica Salute.

Amano il sapore della birra

Basta una lattina, un boccale o una bottiglia di birra, e il rischio di essere punti aumenta alle stelle. Secondo una ricerca pubblicata dal 'Journal of the American Mosquito Control Association' "le zanzare si appoggiano e soffermano più facilmente sulla pelle di chi ha bevuto una o più birre che sugli altri".

Sono più forti con la luna piena

Le succhiasangue sono 500 volte più attive con la luna piena. Secondo l'American Mosquito Control Association (AMCA), complessivamente le zanzare attaccano preferibilmente all'alba e al tramonto, le femmine di alcune specie sono capaci di viaggiare per 40 miglia per mangiare. I maschi non pungono. Nel sangue l'insetto femmina trova il nutrimento necessario per deporre uova sane e robuste. Prima  cerca una zona dove la pelle ricopre un vaso sanguigno. Poi qui applica la sua corta e larga proboscide che contiene tutti gli strumenti necessari per anestetizzare, incidere la pelle, iniettare una goccia di saliva mista a sostanze anticoagulanti (quella che poi provoca prurito), infine aspirare il sangue.

La sicurezza dei calzini

Adorano i piedi. Ne trovano irresistibile l'odore. Per scoprirlo lo scienziato Bart Knols si è seduto senza vestiti nel suo laboratorio e ha osservato quali punti del suo corpo fossero il bersaglio prescelto delle zanzare. Il risultato dell'atto di coraggio lo ha portato a determinare una percentuale del 75 per cento di punture sui piedi. Una volta capito, li ha lavati e profumati per osservare poi le zanzare colpirlo a caso. Senza fare alcuna distinzione, senza scegliere. La sua squadra di ricerca è andata ancora più a fondo. Come prova del nove ha scoperto che formaggi dal forte odore, come il Limburger, le attirano. 

Preferiscono le donne incinte

Le quasi mamme sono punte il doppio delle donne che non aspettano un bambino. Ed è un pericolo perché, secondo uno studio condotto in Gambia, i morsi possono causare infezioni che intaccano il feto. Secondo la stessa ricerca le zanzare sono attratte dal diossido di carbonio presente nell'alito delle donne e più intenso in uno stadio di avanzata gravidanza. Le 'pance' sono anche un grado più calde del resto del corpo, questo aumenta la sudorazione e quindi l'odore che le zanzare riescono a localizzare. Secondo il Dr. Koehler, le donne sono particolarmente colpite anche in una certa fase dell'ovulazione, il suo scopo è determinare con assoluta certezza chi siano, tra donne e uomini, le vittime predilette dei mini vampiri.

Correre non vi aiuterà

Sia il diossido di carbonio che le sostanze che emettiamo con il sudore, così come l'acido lattico, attraggono le zanzare. Secondo il Dr. Koehler rischiamo dunque "di essere punti maggiormente mentre corriamo o facciamo ginnastica, che quando siamo fermi e a riposo". L'aumento del rischio è del 50 per cento. 

Come i vampiri, preferiscono il nero

Le zanzare sono attratte dai colori scuri. Il più amato è il nero, segue in seconda posizione il rosso, poi il grigio e il blu. Sono invece meno attratte dal khaki, dal verde e giallo.

Le zanzare preferiscono il sangue di tipo '0'

Potendo scegliere tra un 'A' o uno '0', gli insetti scelgono quest'ultimo tipo di sangue. Scelgono prima di mordere. Secondo uno studio giapponese emettiamo una sostanza che permette l'identificazione del tipo prima della puntura. In caso di tavolate in pineta nelle notti di agosto, il consiglio è quindi chiedere al proprio vicino di posto 'sei A o 0?'. E poi scegliere.

In sintesi 

Se volete evitare di essere facile preda delle piccole e noiosissime zanzare succhiasangue, nelle sere d'estate potete scegliere di vestirvi in khani, sedervi a tavola senza bere birra né accettarla da chi vi è accanto, che dovreste comunque scegliere in base al suo tipo di sangue. Meglio se state fermi e parlate poco. Da evitare con cura le sere di luna piena e in ogni caso mai scordarsi di tenere i calzini ai piedi. Dr. Koehler ha risolto così. Tra sandali e calzini. L'alternativa è il solito zampirone. E tante candele di citronella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento