Svastica e insulti alla polizia sul velobox, un cittadino pulisce la colonnina da solo

"Quelle scritte mi davano fastidio - racconta Roberto Gremese -. Se si può fare qualcosa non serve aspettare gli altri"

"Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese". La massima di John Kennedy non passa mai di moda - per fortuna - e, in una declinazione piccola ma significativa, ha trovato ultimamente la sua conferma anche a Udine grazie all'iniziativa del 56enne Roberto Gremese.

L'iniziativa

Il velobox di via Buttrio è stato ricoperto nei giorni scorsi con della vernice spray nera da qualche vandalo, che ha pensato pure di insultare le forze dell'ordine con il motto "Acab" e disegnarci sopra pure una svastica. Così Gremese, residente nella via, ha deciso di reagire subito al gesto, andando di persona a pulire la colonnina. "Dopo un paio di giorni dall'installazione era già tutta rovinata - racconta -. Quelle scritte mi davano fastidio, e così sono andato a cancellarle con del diluente. Non l'ho fatto per essere celebrato, sia chiaro. Se si può fare qualcosa non serve aspettare che arrivino gli altri".

La sostituzione

La società che fornisce il materiale aveva già provveduto a predisporne la sostituzione. Così nella giornata di ieri, sia in via Buttrio che in via Bariglaria - altra zona presa di mira - le colonnine sono state installate ex novo. 

Via Bariglaria

via.bariglaria

Via Buttrio

cfebeff8-1430-4486-8b22-fe08e975897f-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento