menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclabile inaugurata e chiusa dopo pochi giorni: a Gemona è polemica

Sabato 30 maggio era stato ufficialmente aperto il tratto della ciclovia Alpe Adria che da Gemona porta a Venzone, ma ieri - tre giorni dopo - la strada era già interrotta. L'assessore Loris Cargnelutti: «A breve l'intoppo sarà risolto»

Il tratto, che va a integrare il percorso ciclabile “Alpe Adria”, è stato inaugurato solo alcuni giorni fa, il 30 maggio, alla presenza di curiosi, appassionati e autorità. Ieri la sorpresa, con la pista bloccata. La segnalazione è stata raccolta da “Sei di Gemona se…”, e subito sono partite le polemiche sull’andazzo italiano relativo alla gestione dei lavori pubblici. A fare chiarezza ci ha pensato l’assessore Loris Cargnelutti, che con un intervento ha spiegato le ragioni del blocco temporaneo.

«Mi permetto di inserirmi nel dibattito, non tanto per trovare giustificazioni, ma fare chiarezza sull'accaduto. Sabato 30 maggio era fissata l'inaugurazione ufficiale della pista e così è stato, in quanto avevamo la disponibilità dell'Assessore Regionale Santoro. Inoltre la data non era scelta a caso, ma legata al percorso 80 librerie d'Italia su percorsi ciclabili che partiva venerdì 29 da Tarvisio con arrivo a Venzone in serata e ripartenza sabato 30 per Udine. Quindi tutto già determinato. Perché la Comunità Montana ha dovuto richiudere la pista? Nella strettoia di Ospedaletto, sul tratto adiacente la SS13, per mettere in sicurezza le pendici del monte c'è la necessità di collocare delle reti di protezione. Purtroppo, come spesso succede nei lavori pubblici, la burocrazia frena e rallenta tutte le opere da realizzare, facendo si che le carte impieghino più tempo dei tempi necessari per realizzare il lavoro stesso. Questa ne è la conferma. A nome dell’amministrazione comunale di Gemona mi scuso per l'imprevisto, ma mi sento di dire che a breve l'intoppo sarà risolto. Invito tutti anche se il tratto è chiuso, nel caso si decida di transitare comunque a fare molta attenzione in quanto gli operatori lavorano in quota e non sono visibili dalla pista. Spero di aver dato un giusto e valido contributo a tutti voi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento