Accuse di scarsa igiene e dubbi sulla provenienza del cibo, sequestro in un ristorante giapponese

Controlli in un locale alle porte di Udine. Sequestrati dai Nas oltre 150 chilogrammi di prodotti

I Carabinieri del Nas e l'Azienda sanitaria di Udine hanno verificato questa mattina i locali e gli alimenti presenti all'interno di un ristorante giapponese di Tavagnacco. Nel corso del controllo, oltre ad aver riscontrato alcune lacune di igiene,  sono stati sequestrati da parte degli uomini dell'Arma 150 chilogrammi di prodotti, tra carne e pesce, per mancanza di tracciabilita' e per dubbi sulla provenienza del cibo.

La contestazione sulla mancanza di indicazioni sulla provenienza dei cibi era di carattere amministrativo, ed e' stata sanata dai proprietari, che quindi, su autorizzazione dell'Azienda sanitaria di Udine, hanno ricevuto il nulla osta per l'apertura del locale per la cena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento