Chiude il "Boi Gordo", 15 persone senza lavoro: «Eravamo una bella squadra»

Parla Laura Marcon, ultima responsabile del ristorante brasiliano, che non dimentica colleghi e clienti

«La cosa che mi dispiace maggiormente? Non poter più lavorare con il gruppo che si era creato. Eravamo una bella squadra». Commenta così Laura Marcon, ultima responsabile della gestione del Boi Gordo di viale XXIII Marzo, la chiusura del locale. Con lei, dopo la decisione della società proprietaria di interrompere il servizio, perdono il posto di lavoro una quindicina di persone. «Durante la settimana eravamo in sei - racconta Laura - con altre due persone oltre a me a tempo pieno. Nei week end invernali arrivavamo a 15 effettivi, che naturalmente diminuivano con la bella stagione». L'ultimo pensiero di Laura è per i clienti: in tanti, anche sulla nostra fanpage di Facebook, hanno voluto salutare il ristorante, il primo brasiliano della città, luogo di cene, serate ed emozioni per tanti: «Ringrazio tutti quelli che hanno avuto una buona parola per noi. Mi spiace, ero molto affezionata al rapporto con la gente che frequentava il locale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo staff del Boi Gordo al suo ultimo giorno di lavoro
51819941_843921989272943_3513270255851929600_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Coronavirus: cala il numero dei contagi, due nuovi decessi

Torna su
UdineToday è in caricamento