rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
piste da sci

Stop alla stagione sciistica: chiudono in anticipo gli impianti regionali

La decisione del presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga per contenere i costi dell'energia elettrica di seggiovie e funivie e per risparmiare il carburante dei gatti delle nevi

Le conseguenze del caro energia impattano anche sulle date di apertura dei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia. Il presidente Massimiliano Fedriga ha deciso di anticipare la chiusura degli impianti regionali. A Forni di Sopra, Sappada e Sauris rimarranno aperti fino al 27 marzo.

Nelle stazioni sciistiche (Tarvisio, Zoncolan, Piancavallo) dal 28 marzo al 3 aprile il numero di impianti aperti sarà ridotto e le piste a disposizione degli appassionati potrebbero subire comunque delle chiusure già dalla prossima settimana, qualora le condizioni non siano più ottimali. A rimanere in attività, dal 28 marzo al 3 aprile saranno dunque Tarvisio, con la telecabina Lussari e la seggiovia Nuova Tarvisio, Zoncolan, con Funifor Ravascletto e la seggiovia Valvan (lato Ravascletto chiusa la pista di rientro, lato Sutrio aperte 1,2,4) e Piancavallo, in cui saranno a disposizione degli sciatori le seggiovie Casere e Busa Grande. Il polo di Sella Nevea terrà aperto sino a lunedì 18 aprile incluso, a Pasquetta, ma dal 28 marzo rimarranno aperti solo la telecabina e Funifor.

In precedenza, le date di chiusura della stagione erano il 3 aprile per tutti i poli sciistici tranne Sella Nevea che avrebbe tenuto aperto il proprio comprensorio fino al 25 aprile. Un provvedimento deciso per razionalizzare l'energia elettrica di seggiovie e funivie e contenere il consumo di gasolio dei gatti delle nevi per la battitura delle piste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla stagione sciistica: chiudono in anticipo gli impianti regionali

UdineToday è in caricamento