Cibo infestato dai parassiti, chiusa in zona stazione un'attività da 150mila euro

L'operazione rientra nella serie di controlli effettuati nella serata di sabato dai carabinieri dei Nas

Cibo infestato dai parassiti e prodotti privi di tracciabilità. Per questa ragione un esercizio commerciale della zona della stazione ferroviaria, gestito da un cittadino di nazionalità cinese - denunciato a piede libero -, è stato oggetto di un provvedimento di sospensione dell'attività da parte dei Nas. I carabinieri sono intervenuti nella serata di sabato nel quartiere per dei controlli generici. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il valore

Le numerose carenze igienico-strutturali riscontrate hanno portato all’immediata emissione, da parte dell’azienda sanitaria, del provvedimento di sospensione. Il valore complessivo dell'attività dell'esercizio è stimato in 150mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

Torna su
UdineToday è in caricamento