Cronaca Piazza Martiri della Libertà

Clienti pregiudicati e ubriachi, chiuso un altro bar

Questa volta è il turno del "Bar Midena" di Majano, la cui attività è stata sospesa dal questore per 15 giorni

Locali ancora una volta nel mirino della Questura e dei suoi provvedimenti di sospensione dell’attività. Dopo il bar Perluna di via Roma è il turno di un altro locale, questa volta in provincia. Si tratta del “Midena” di Majano, in piazza Martiri della Libertà. Nel pomeriggio di venerdì i carabinieri della locale stazione hanno notificato al gestore la chiusura obbligatoria di 15 giorni. 

LE RAGIONI. Il provvedimento è stato emesso dal Questore in seguito alle segnalazioni raccolte dai militari che, eseguendo specifici controlli, in particolare sul conto dei frequentatori dell’esercizio pubblico, avevano appurato come il locale si prestasse a punto di ritrovo di soggetti pregiudicati. 

I CONTROLLI. Le attività - svolte da gennaio a novembre 2016 - hanno permesso di accertare la presenza, in numerose occasioni, sia di soggetti dediti all’uso smodato di sostanze alcoliche sia di persone con precedenti penali; in un caso, è stato necessario l’intervento dei militari dell’Arma per sedare una lite tra un uomo e una donna.

LA “GOCCIA”. L’ultimo intervento in ordine di tempo, è stato eseguito lo scorso 26 dicembre. I  Carabinieri sono intervenuti per la presenza di un soggetto sorpreso a girovagare in evidente stato di ubriachezza a poche decine di metri di distanza dal bar, accertando, successivamente, che si era ubriacato proprio lì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clienti pregiudicati e ubriachi, chiuso un altro bar

UdineToday è in caricamento