rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Sant'Agostino, 8

La Quiete sospende nuovamente l’accesso a familiari e parenti

In struttura non ci sono casi positivi: è una precauzione in attesa di concludere la somministrazione della terza dose di vaccino agli ospiti

Come già successo l'anno scorso, la residenza La Quiete sospende temporaneamente l’accesso ai visitatori. A partire da oggi, martedì 16 novembre, la Asp di via S. Agostino a Udine ha deciso di interrompere le visite dei familiari all’interno delle proprie strutture, almeno finché non saranno terminate le operazioni di immunizzazione degli ospiti con la terza dose di vaccino. 

«Ad oggi, non registriamo casi positivi, né tra i residenti né tra gli operatori – spiega il direttore generale Andrea Cannavacciuolo – ma preferiamo prendere questa precauzione finché tutti gli ospiti non avranno ricevuto la terza dose: la somministrazione è già iniziata e confidiamo possa terminare in circa in una settimana. Il nostro obiettivo è velocizzare più possibile i tempi di vaccinazione in modo da riaprire alle visite quanto prima: sappiamo bene, infatti, quanto esse siano importanti per il benessere e per la qualità della vita dei nostri residenti».

I parenti degli ospiti sono già stati tutti avvisati telefonicamente. La struttura ha implementato tutti i supporti digitali per le videochiamate: ci sono operatori dedicati proprio per facilitare l’uso del telefonino, se il residente ne possiede uno, o a fornire e gestire gli strumenti tecnologici per poter rimanere in contatto attivo con la famiglia. È comunque sempre possibile, fa sapere la Asp, chiamare il centralino allo 0432 886211 che prende nota della singola esigenza e la comunica direttamente al nucleo di riferimento dell’ospite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Quiete sospende nuovamente l’accesso a familiari e parenti

UdineToday è in caricamento