rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
numero di emergenza

Capodanno in Friuli Venezia Giulia, boom di chiamate al 112

Si è trattato soprattutto di chiamate alle forze dell’ordine: la somma di richieste arrivate a Carabinieri e Polizia di Stato supera anche il carico di lavoro dell’emergenza sanitaria

Boom di chiamate al 112 nella notte di Capodanno: dalla mezzanotte alle 7.15 di oggi, primo gennaio 2023, sono state gestite dalla sala operativa della Struttura operativa regionale emergenza sanitaria 288 richieste. La provincia di Trieste è quella da cui sono arrivate più chiamate d'emergenza (l'anno scorso il primato era di Udine).

I dati

In tutto dal Friuli Venezia Giulia sono arrivate dalle 21 del 31 dicembre alle 6 di oggi ben 876 chiamate, contro le 839 chiamate dell'anno scorso. L'incremento registrato è stato quindi del +4,41%. Si è trattato soprattutto di chiamate alle forze dell’ordine: la somma fra Carabinieri e Polizia di Stato (279 chiamate) supera anche il carico di lavoro dell’emergenza sanitaria (180, numero stabile rispetto all'anno scorso). Moltissime le segnalazioni ricevute di cittadini che si lamentavano perlopiù dell'utilizzo di fuochi pirotecnici nelle città ove le ordinanze sindacali ne proibivano l’utilizzo.

Cassonetto bruciato in via Campoformido a Udine

cassonetto-3

Non sono mancate le segnalazioni per risse e fatti violenti che coinvolgevano nutriti gruppi di persone (nessuno grave). Registrati diversi malori per abuso di sostanze alcoliche (una cinquantina in tutto il Friuli Venezia Giulia): nessuno grave sotto il profilo sanitario. Decine sono state le chiamate per i Vigili del fuoco per incendi dolosi scoppiati all’interno dei cassonetti della spazzatura. Quando le persone hanno iniziato a rientrate a casa dopo i festeggiamenti, sono state ricevute tre chiamate per incidenti stradali con feriti. Due a Udine e uno a Trieste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno in Friuli Venezia Giulia, boom di chiamate al 112

UdineToday è in caricamento