menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'La Quiete', il sindacato chiede un incontro per le assunzioni

La Fp Cgil vuole una convocazione di un tavolo con i vertici della fondazione Hoffman: incentivi, assunzioni e organizzazione del lavoro sono i temi al centro della discussione

Assunzioni, organizzazione del lavoro, incentivi: sono i temi che la Fp-Cgil chiede di discutere con i vertici della fondazione Hoffman, denunciando una situazione di strutturale carenza del personale all’interno della Asp La Quiete di via Sant’Agostino. “È passato più di un mese dalla richiesta di incontro che abbiamo presentato alla presidente della Fondazione – dichiara Maria Cartolano, della  Fp Cgil – e ancora non abbiamo avuto risposta. Un silenzio inaccettabile, perché restano irrisolti problemi importanti, a parrtire dalla carenza di personale, con un fabbisogno immediato stimabile in sei assunzioni”.

I problemi si sottodimensionamento dell’organico, denuncia la Fp, si sommano anche ad altre carenze strutturali con cui deve fare quotidianamente i conti chi lavora in casa di riposo, primo fra tutti il peso dei ritardi nei corsi di formazione: “Che sono ripresi solo da poco tempo – spiega ancora Cartolano – dopo essere stati bloccati per anni, senza considerare che resta ancora incerta l’erogazione dell’indennità per i corsisti, sbandierata dalla Giunta Tondo ma poi dimenticata, e tuttora non garantita”.

“Chiediamo di dare ascolto alle voce di chi lavora – chiede la sindacalista – e ci aspettiamo pertanto una convocazione in tempi rapidi da parte della presidente. In mancanza della quale solleciteremo l’intervento del cda della Quiete, della direzione generale e del sindaco”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento