menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Centro storico di Udine chiuso: l'idea del sindaco per evitare assembramenti

Il primo cittadino di Udine Pietro Fontanini vuole contingentare il centro storico della città nel caso in cui si verifichino ancora assembramenti

Se si dovessero ricreare le scene viste sabato scorso, con un centro storico pieno di persone in giro per Udine a fare acquisti, a bere un aperitivo o semplicemente a passeggiare, il sindaco Pietro Fontanini non esclude la chiusura del centro stesso

Contingentamento

L'idea è la stessa avuta dal collega Mario Conte, primo cittadino di Treviso, che sabato 12 dicembre ha blindato Calmaggiore chiudendo i due accessi principali, per ecitare che la zona diventasse troppo affollata. L'ipotesi che le stesse decisioni vengano prese anche da Fontanini sono riportate anche dal Tg Rai del Fvg: "siamo in zona gialla ma restarci non è scontato", ha dichiarato il sindaco udinese.

Controlli nel centro storico di Treviso

"Dopo l'affollamento di sabato con la Polizia Municipale creeremo un cordone attorno a piazza San Giacomo e via Mercatovecchio, partendo da via Sarpi per chiuderlo in via Canciani a ridosso di palazzo D'Aronco. Potrà accedere un determinato numero di persone e per ogni nuovo ingresso dovrà esserci uguale uscita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento