Centri estivi a Palmanova: si parte il 22 giugno, richiesta contributi entro il 15 giugno

Martines: “Dal Comune 10.000 euro alle associazioni e 30.000 euro alle famiglie. Un aiuto concreto e diretto alle famiglie"  

Sono stati approvati oggi, dalla Giunta comunale, i criteri per la concessione dei contributi relativi ai Centri Estivi, dedicati alle associazioni organizzatrici e alle famiglie dei bambini iscritti. Sono stati messi a disposizione 40.000 euro totali, di cui 10.000 per i quattro gestori di centri estivi che hanno aderito alle iniziative comunali (Parrocchia di Palmanova, Scuola Regina Margherita, Associazione tennis Club nova Palma e Associazione Sunshine Club) e i restanti 30.000 destinati ad aiutare le famiglie con redditi più bassi.
 
Abbiamo attivato con la massima rapidità i centri estivi e allo stesso tempo abbiamo cercato di dare, con questi contributi, un aiuto concreto e diretto a gestori e famiglie. Sappiamo le difficoltà a cui vanno incontro i genitori in questo periodo complesso. Le regole sanitarie imposte per l’organizzazione dei centri estivi sono molto stringenti e comportano aumenti notevoli nei costi organizzativi. Per questo siamo dovuti intervenire per fornire tutti i mezzi possibili per supportare queste iniziative”, commenta il sindaco di Palmanova Francesco Martines, assieme alla vicesindaco e assessore all’istruzione Adriana Danielis. “Ci siamo riservati di incrementare ulteriormente questi fondi, nel caso in cui la Regione FVG o lo Stato decidessero di erogare contributi per queste attività. Ringraziamo, fin da subito, le associazioni che stanno intensamente lavorando per permettere la realizzazione dei centri estivi”.
 
Il contributo previsto per le famiglie sarà di 40 o 25 euro a bambino a settimana, per un massimo di quattro settimane, da assegnare secondo criteri di reddito. La domande dovranno essere presentate entro il prossimo 15 giugno 2020 attraverso la compilazione dell’apposito mudulo (scaricabile dal sito del Comune www.comune.palmanova.ud.it) e l’invio all’indirizzo  protocollo@comune.palmanova.ud.it o la consegna all’Ufficio servizi scolastici del Comune, al primo piano con accesso dal salone d’onore (10-11-12 giugno, dalle 9.30 alle 14.30, 15 giugno dalle 9.30 alle 18).
 
Potranno accedere ai contributi i nuclei familiari in cui almeno un genitore è residente nel Comune di Palmanova (o domiciliatario, senza dimora a carico del Comune, richiedente Asilo o titolare di permesso di protezione umanitaria) e che abbiano percepito nel periodo da marzo a maggio 2020 redditi lordi fino a 7.500 euro (contributo di 40 euro a bambino a settimana) o fino a 10.500 euro (contributo di 25 euro a bambino a settimana). Sarà inoltre necessario avere iscritto o voler iscrivere i propri figli a un centro estivo organizzato a Palmanova da uno dei soggetti gestori aderenti e non fruire di altra agevolazione legata all’emergenza da covid-19 per la stessa tipologia di servizio (a titolo esemplificativo il Bonus baby-sitting”).
 
Per la associazioni è previsto un contributo di 10 euro a bambino, residente a Palmanova,  a settimana, per un massimo di quattro settimane (fino a esaurimento fondi), da erogare a tenuto conto degli iscritti che hanno frequentato il centro estivo. Le associazioni dovranno presentare domanda entro il 22 giugno 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento