Cedimento in via Sarpi: saltata una tubatura di acqua potabile

Problema più grave del previsto, tecnici Cafc al lavoro. Sarà necessario sospendere l'erogazione dell'acqua per qualche ora in alcune vie del centro di Udine

A breve, via Sarpi e via Valvason rimaranno per qualche ora senza acqua potabile. Sono già al lavoro gli operai del Cafc dopo il ritrovamento della piccola voragine che si è creata al centro di via Paolo Sarpi, fra l'osteria "Al Tagliato" e "Oggi Gelato". Dopo le prime analisi il problema è risultato più serio di quanto immaginato inizialmente. A verificare le cause del cedimento si sono precipitati i tecnici del Cafc, società competente che gestisce il Servizio Idrico Integrato, e i responsabili dell'Ufficio Manutenzioni del Comune di Udine.

Sospensione dell'erogazione d'acqua 

A rompersi è stata una tubatura dell'acquedotto. Per l'intervento sarà ora necessario interrompere per il tempo necessario, circa un paio d'ore si ipotizza, l'erogazione dell'acqua nelle vie interessate dalla diramazione della condotta. Per questo motivo gli operatori del Cafc stanno avvisando a voce, uno ad uno, i residenti e le attività presenti nelle due vie centrali. Una volta chiusa la sarracinesca, sarà quindi possibile scavare e sostituire il pezzo danneggiato. L'obiettivo, ci ha spiegato l'assessore Enrico Pizza, è ripristinare l'erogazione dell' acqua pubblica già dal primo pomeriggio. 

+++ aggiornamento+++ L'acqua è tornata a disposizione dei residenti e dei commercianti già alle 12 di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento