Accusato di violenza sessuale e latitante: trovato a Pagnacco

I carabinieri hanno fermato un uomo di 45 anni, pregiudicato, condannato a 6 anni e 6 mesi di carcere per reati commessi nel 2011

E' stato catturato nel pomeriggio di ieri, mercoledì 30 marzo, il latitante rumeno Minoiu Dragos Mugurel, 45 anni pregiudicato. I carabinieri lo hanno fermato a Pagnacco al termine di un'indagine diretta dal Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Udine, Raffaele Tito, e condotta dai militari del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Udine.

A carico di Minoiu Dragos la Procura della Repubblica friulana aveva emesso un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione per l’espiazione di una pena definitiva di anni 6 e mesi 6 di reclusione, poiché colpevole dei reati di violenza sessuale e lesioni personali aggravate commessi in questa provincia nel 2011, in ordine ai quali era stato definitivamente condannato.

Minoiu Dragos si era reso irreperibile e per tale ragione la Procura, presso cui sono stati attivati specifici gruppi di lavoro composti da operatori giudiziari ed appartenenti alle forze di polizia al fine di potenziare i risultati investigativi nello specifico settore della cattura dei latitanti, aveva attivato le ricerche delegandone l’esecuzione al  Nucleo Investigativo dei carabinieri.

Le indagini sviluppate nel senso, caratterizzate da intercettazioni, pedinamenti e perquisizioni sono state svolte sotto la costante direzione dell’Autorità Giudiziaria friulana, e hanno consentito di localizzare il latitante a Pagnacco dove è stato arrestato dai carabinieri anche con l'aiuto dei colleghi della Stazione Carabinieri di Feletto Umberto.  Dragos è stato poi condotto al carcere di Udine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

  • Incidente mortale in piazzale D'Annunzio, perde la vita una donna

Torna su
UdineToday è in caricamento