Conti: «Aria per bimbi e disabili anche in Friuli Venezia Giulia»

Dopo tre settimane di chiusura in casa, la segretaria regionale del Pd chiede che siano ammesse passeggiate fuori casa per bambini e disabili anche nella nostra regione

Nonostante il Governo abbia concesso, visto il rallentamento registrato nei contagi da Covid-19, delle piccole concessioni per quanto riguarda gli spostamenti di bambini, anziani e disabili, restano vietate in tutta la nostra regione le passeggiate. A chiedere dei momenti d'aria per bimbi e disabili anche in Friuli Venezia Giulia, però, è la segretaria regionale Pd, Caterina Conti.

L'appello

"Confidiamo che la prossima ordinanza regionale di Fedriga terrà conto anche delle necessità di salute ed equilibrio di bimbi e disabili, che soprattutto nelle aree urbane stanno soffrendo più degli altri il giusto obbligo di restare a casa. Un auspicabile allineamento alla circolare del Viminale non implica nessun 'liberi tutti' né allentamento delle misure di contenimento, che anzi devono continuare a essere rigorosamente rispettate", dichiara Conti.

A livello nazionale

La circolare del Viminale, infatti, ha precisato che i bambini potranno fare una passeggiata fuori casa, accompagnati da un solo genitore e rimanendo "in prossimità della propria abitazione". Queste concessioni, però, non sono state applicate alla nostra regione. L'ordinanza del presidente Massimiliano Fedriga, infatti, sarà in vigore fino al 5 aprile.

Orgogliosi dei cittadini

"Nel momento più delicato di questa pandemia - conferma Caterina Conti della segreteria regionale Pdfvg - non bisogna abbassare la guardia. E possiamo essere orgogliosi di come i cittadini del Fvg siano stati tra i più responsabili e scrupolosi nel seguire le restrizioni del Governo per garantire la salute di tutti".

Chiusi in casa

"La nuova circolare del Viminale - spiega Conti - interviene dopo che bambini e disabili sono da tre settimane chiusi in casa, magari in abitazioni sovraffollate, prive di giardino privato o di balconi, come è frequente in diverse realtà regionali in particolare nelle aree urbane. Queste persone hanno bisogno di muoversi e ricevere stimoli all’aria aperta, a pena di subire conseguenze gravi sul loro equilibrio e benessere".

Fiducia nella responsabilità

L'esponente dem esprime "fiducia che i responsabili di minori e di portatori di disabilità saranno attentissimi ad assicurare il mantenimento delle distanze di sicurezza ed evitare assembramenti di ogni tipo, e garantiranno che tutto si svolga in piena sicurezza per per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

Torna su
UdineToday è in caricamento