menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bidoncini per la raccolta dell'umido in centro a Udine

Bidoncini per la raccolta dell'umido in centro a Udine

Idea cassonetti interrati in Mercatovecchio: a Udine si sperimenta ancora e si bisticcia

Il sindaco Pietro Fontanini ha annunciato che potrebbero comparire i cassonetti interrati in centro: i detrattori del "porta a porta" ironizzano sull'indecisione della giunta e piovono critiche dall'opposizione e dai comitati di cittadini

Continua la querelle relativa al sistema di raccolta dei rifiuti scelto dalla giunta Fontanini per Udine. Dopo aver introdotto in città il sistema porta a porta, criticato dai più, aver "ceduto" all'idea dei cassonetti intelligenti tanto richiesti dall'opposizione e aver rivendicato le tariffe più basse d'Italia, che però si riferivano al precedente sistema, l'ultima questione riguarda i cassonetti interrati. Qualche giorno fa è infatti trapelata la notizia dell'intenzione della giunta udinese di voler introdurre questo sistema, già in vigore in molte altre città e proposto più volte dai detrattori del "porta a porta" come soluzione alternativa. Conseguenza? Apriti cielo.

Le polemiche

Il primo a reagire alla notizia è stato il consigliere dem ed ex assessore Alessandro Venanzi, che ha ipotizzato si trattasse di uno scherzo.

Abbiamo appena speso un milione di euro per rifare la pavimentazione di Mercatovecchio, e ora vogliamo spendere 100.000€ per spaccarla di nuovo e metterci dei cassonetti interrati?
Si è voluto togliere il trasporto pubblico da tutto l’asse e ora vogliamo farci transitare sulla pietra piasentina i camion della Net?
Spero che questi due anni che ci separano dalle prossime elezioni passino presto. 
C’è davvero un abisso tra di noi, sia sulla visione della città che sul modo di intendere la gestione della cosa pubblica

Così scrive sul suo profilo Facebook Venanzi, a cui replica lo stesso sindaco Pietro Fontanini, sempre dal suo profilo Facebook. 

Consigliere Venanzi, non si fermi a leggere solo i titoli fuorvianti del MV, faccia lo sforzo di leggere tutto l’articolo e sia più onesto intellettualmente! Si accorgerà che i cassonetti verranno posizionati in un’area di piazza Marconi (oggetto di futuri lavori) e in un’area di piazza Libertà. NESSUN BUCO E NESSUN CAMION IN VIA MERCATOVECCHIO.

Ad aggiungere pepe alla questione è arrivato poi il Comitato Udine pulita - no porta a porta (il cui nome non lascia spazio ad equivoci sulla posizione rispetto alla raccolta differenziata): sempre tramite Facebook, il Comitato, che da un anno raccoglie testimonianze e fotografie sul funzionamento del porta a porta, ha ironizzato così: "CASSONETTI INTERRATI, quelli che 1 anno fa "noooooo, troppo costosi, non sono adatti a Udine". Ovviamente vengono proposti ora, dopo aver inaugurato la fine dei lavori di Via Mercatovecchio". Quella dei cassonetti interrati, infatti, è stata una delle diverse proposte lanciate dal comitato per sostituire il "porta a porta", considerato desueto e dispendioso.

A questo punto manca solo l'annuncio di altre isole nei quartieri con grandi complessi condominiali, qualche altro cassone interrato in altri punti e i bidoncini resteranno (forse) solo per le villette. Costo della 'sperimentazione'? Non sappiamo, lo chiederemo in caso alla Corte dei Conti.
Quel che è certo è che ormai il 'casa per casa' udinese può ambire a diventare una nuova serie su Netflix!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento